Cambiavento

Il Trentino in inverno si fa... in dieci

Pubblicata il 11 dicembre 2016

Vai alla sezione Tempo libero »

VisitFiemme (Archivio Foto Trentino Sviluppo - A. Russolo)
Arriva l'inverno, le montagne si riempiono di neve e tutto è pronto nelle località turistiche per accogliere coloro che sperano in una bella vacanza sugli sci… e non solo.
Il Trentino si avvicina alla nuova stagione invernale con 10 proposte assolutamente da non perdere.

Le novità
Anche per questa stagione sono numerose le sorprese per gli sciatori, come i nuovi impianti di ultima Novità in Trentino (Archivio Foto Trentino Sviluppo -A. Trovati)generazione: in Val di Fiemme, nella skiarea Bellamonte - Alpe Lusia è stata inaugurata la cabinovia Bellamonte 3.0 da Castelir a La Morea. Oltre agli sciatori, permetterà la risalita anche per la pista di slittino Fraina (2km!).
Grandi novità anche nello Ski Center Latemar: un impianto telemix porterà più velocemente gli sciatori in quota e sarà ultimato un rifugio con architettura “contemporanea” e assolutamente particolare nella zona di Obereggen.
In Val di Sole, nella zona di Passo Tonale, entro Natale 2016 sarà inaugurata la nuova seggiovia quadriposto “Saroden” che “darà vita” anche a due nuove piste rosse.
Per gli amanti dello snowboard a Peio Fonti verrà creato il nuovo snow park con una superficie di 9.000 mq, mentre nella zona di Folgarida-Marilleva sarà prevista l'apertura serale della cabinovia Belvedere per consentire l'apres-ski in quota in località Malghet Aut, a 1860 mt.
E molto altro ancora…

Trentinoskisunrise
Trentinoskisunrise (Archivio Foto Trentino Sviluppo - F. Modica)Le luci dell'alba, l'aria frizzante , la neve ancora immacolata e un paesaggio dolomitico unico.
Il tutto abbinato ad una ricca e gustosa colazione dolce e salata con i sapori tradizionali locali.
Questo è Trentinoskisunrise, da gennaio ad aprile sulle piste da sci più emozionanti.




Apres-SkiApres-Ski (Archivio Foto Trentino Sviluppo - G. Panucci)
Dopo la chiusura degli impianti è tempo di aperitivo con gli amici. Sono numerosi i locali dove trovarsi e concludere la giornata, farlo qui è sicuramente più divertente che in città!





Le “piste nere”

Le piste nere (Archivio Foto Trentino Sviluppo - A. Russolo)Ripide, impegnative e selettive!
Sono le piste che gli sciatori più esigenti devono assolutamente provare: eccone alcune, le più famose: Tulot Audi Quattro e 3Tre nella skiarea di Madonna di Campiglio; Ciampac, Col Margherita, Piavac, Tomba, Vulcano in Val di Fassa; Avez del Prinzep e Agonistica a Folgaria; Olimpia sull'Alpe Cermis; Tognola 1 nella skiarea di San Martino di Castrozza; Paradiso sul Passo del Tonale e la lunga Val della Mite a Peio 3000.

In montagna con i bimbi (Archivio Foto Trentino Sviluppo - D. Lira)
In montagna con i bimbi
Sciare in compagnia dei maestri, slittare sulla neve con un gommone, divertirsi nella Tana degli Gnomi, leggere in un Biblio-igloo o diventare cuochi provetti imparando a fare lo strudel: tante attività “a misura di bambino” possono trasformare una vacanza in un'avventura divertente per tutta la famiglia.


Wellness (Archivio Foto Dolaondes)

Wellness

Dopo una giornata trascorsa sulle piste da sci e all'aria aperta, è il momento di dedicarsi al relax con una sauna e un bel massaggio, magari mentre fuori nevica.




Ski -Gourmet (Archivio Foto Trentino Sviluppo - A. Bernasconi)
Mangiar bene con gli sci
Sci ai piedi, la pausa prende tutto un altro sapore fermandosi in uno dei rifugi dove assaporare i migliori piatti del territorio preparati da abili chef con un contorno d'eccezione, le Dolomiti!



Con le ciaspole (Archivio Foto Trentino Sviluppo - C. Baroni)

Con le ciaspole

Silenziose valli e Parchi Naturali da esplorare con le “ciaspole”. Passo dopo passo, tra splendidi paesaggi, ci si inoltra nella neve, immersi nel silenzio per incontrare, inaspettatamente, gli animali del bosco. Di notte poi, con la luce della luna e della pila frontale, l'atmosfera si fa ancora più suggestiva.





Cene in rifugio
Cene in rifugio (Archivio Foto Trentino Sviluppo - A. Bernasconi)
Sono molti i rifugi in quota che prolungano l'apertura nelle ore serali, dopo la chiusura degli impianti. Il modo migliore per raggiungerli? Sicuramente, una salita con le ciaspole o con gli sci d'alpinismo renderà la serata ancora più originale. In alternativa, ci sono servizi di transfer da e verso la valle con la motoslitta o il gatto delle nevi.




Freeride
Freeride (Archivio Foto Trentino Sviluppo - A. Brey)
Pendii, canaloni, boschetti e tanto altro. Adrenalina pura unita a divertimento e libertà. È possibile praticarlo, in sicurezza e meglio se accompagnati dalle Guide, grazie a tracciati e versanti dedicati in molte stazioni invernali, da Passo San Pellegrino alle Pale di San Martino e Val di Sole.




Per approfondire clicca qui >>>>

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl