Cambiavento

Terremoto a Montegallo, mercato di prodotti tipici per aiutare la popolazione

Pubblicata il 27 dicembre 2016

Vai alla sezione Solidarietà »

Terremoto a Montegallo, mercato di prodotti tipici per aiutare la popolazione
Imola. Il 24 agosto 2016 Montegallo è stato danneggiato da un terremoto di magnitudo 6.0 verificatosi alle 3.36 nell'area reatina con epicentro ad Accumoli, fortunatamente non si sono contate vittime in tutto il comune, ma il danno agli immobili è stato grandissimo. Il 30 ottobre 2016 alle 7.40 un violento terremoto di magnitudo 6.5 con epicentro tra Norcia e Preci, il più forte in Italia dal 1980, ha reso inagibile tutto il comune di Montegallo, lasciando in piedi poche case danneggiate. Dalla scossa del 30 ottobre, sono stati registrati complessivamente oltre 2200 eventi sismici, e alle 9 del 3 novembre, ne sono stati registrati circa 290 di magnitudo compresa tra 3 e 4 e 20 di magnitudo compresa tra 4 e 5.

Il Comune ha organizzato un convoglio con la Protezione civile ed il Comitato di Imola della Croce Rossa Italiana che ha portato il 23 settembre quanto raccolto grazie alla generosità dei cittadini imolesi e non solo. “Ci siamo accorti subito – dice Fabrizia Fiumi, presidente CRI – che il terremoto aveva segnato profondamente un territorio bellissimo di monti e boschi, attività economiche e turismo, che non doveva essere lasciato solo anche nei mesi che sarebbero venuti”. Così è stato. I contatti sono stati continui ed ora in occasione delle Feste natalizie alcuni produttori di Montegallo, coordinati dalla signora Mimma Feliziani saranno ad Imola giovedì 29 dicembre, nel temporary shop della Croce Rossa (in via XX settembre 19) per vendere i loro prodotti. Il negozio è aperto dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15  alle 19. La signora Mimma Feliziani è titolare a Montegallo di una nota macelleria, la Antica macelleria del Corso. Fra i prodotti tipici di Montegallo, saranno proposti salumi locali, pecorino, lenticchie, salsa tartufata, e vino cotto.

Prodotti speciali di un territorio che crede nel futuro. Poche parole sui prodotti a partire dal Vino Cotto delle Marche, un prodotto enologico tipico della Regione Marche. Si tratta di una bevanda liquorosa dal colore che varia dall'ambrato, al rubino, fino al granata; il suo profumo è fruttato e caratteristico, il sapore dolce e gradevole, con punte di acidità. Tipicamente il grado alcolico si aggira intorno al 14-15% ma vi sono Vini Cotti dal grado alcolico più elevato. Il Vino Cotto è una bevanda dalle radici antichissime, citato da Plauto come bevanda da servire nei migliori banchetti. Nel passato, l'uso del Vino Cotto non si limitava all'aspetto culinario, ma aveva anche effetti medicamentosi: bevuto, sia caldo che a temperatura ambiente, era un toccasana per vari tipi di malanni, quali raffreddore, tosse, dolori articolari, male di gola. Era inoltre considerato benefico per regolare la circolazione sanguigna e, frizionato sul corpo dei neonati, si diceva fosse capace di rinforzare i muscoli, in particolare quelli delle gambe.

Poche parole anche per gli squisiti salumi: il re dei salumi tipici di questa provincia è il Ciauscolo, un salame portato sulle tavole degli stessi abitanti all'arrivo di un ospite forestiero. La particolarità che rende questo insaccato unico nel suo genere e lo differenzia dagli altri salami è la sua morbida spalmabilità. Ci saranno formaggi pecorini e salsa tartufata: le pendici del monte Vettore che sovrasta con la sua bellezza Montegallo, sono il regno di pascoli e boschi con funghi e tartufi.
E non mancheranno le beneauguranti lenticchie per tutti. “La speranza di tutti è in un 2017 pieno di serenità” conclude la Fiumi.

A Montegallo è arrivato anche uno speciale regalo di Natale da parte delle famiglie e del personale della scuola dell'infanzia Ercolani della Direzione didattica di Castel San Pietro Terme a una scuola del Comune terremotato che fa parte dell'Istituto Comprensivo di Roccafluvione - Ascoli Piceno.
La scuola Ercolani, che ogni anno promuove un'azione di solidarietà verso altri bambini, questa volta aveva attivato una raccolta fondi a favore di questa scuola, raggiungendo la somma complessiva di 666,91 euro. I bambini hanno consegnato sacchettini, biglietti, scatoline contenenti il denaro in occasione della visita a scuola di Babbo Natale, che è arrivato accompagnato da volontari dell'associazione Città sicura, del Gruppo Alpini e da un agente della Polizia Municipale. Era presente anche l'assessora ai servizi educativi Francesca Farolfi.

Gli Alpini e l'agente della Pm, che nei mesi scorsi avevano partecipato a missioni di aiuto nelle zone terremotate recandosi proprio a Montegallo, hanno raccontato brevemente ai bambini la loro esperienza.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl