Cambiavento

Lampioni led nel parcheggio dell'ospedale e in zona Pellizzara a costi più bassi

Pubblicata il 4 aprile 2017

Vai alla sezione Politica »

Illuminazioni led nel parcheggio dell
Castel San Pietro (Bo). Illuminamento più uniforme, più sicurezza sulle strade e, contemporaneamente, più risparmio energetico e tutela dell'ambiente, grazie alla campagna di rinnovamento dell'impianto di illuminazione pubblica nel territorio del Comune, un'operazione affidata a Solaris che prevede la progressiva sostituzione delle lampade esistenti con i nuovi dispositivi a led.

"Si tratta di interventi in linea con la pianificazione di questa Amministrazione Comunale indicata nel Pec-Piano Energetico Comunale e nel Paes-Piano di Azione per l'Energia Sostenibile e con gli obiettivi relativi ad Ambiente ed Energia – afferma il presidente del Consiglio Comunale Stefano Trazzi che ha ricevuto dal sindaco Fausto Tinti la delega a seguire progetti su risparmio energetico ed energie rinnovabili, e la realizzazione di opere pubbliche di rilevanza –. L'attenzione particolare dedicata negli ultimi anni a questi temi ha portato a miglioramenti e risultati concreti, raggiunti attraverso la collaborazione con Solaris".

Dopo la nuova illuminazione installata fra la fine del 2016 e l'inizio del 2017 agli incroci degli Stradelli Guelfi con le vie Bastiana e Mori, due corposi interventi si sono conclusi nelle scorse settimane nella zona residenziale collinare della Pellizzara e nel parcheggio dell'Ospedale, due zone particolarmente sensibili, nelle quali viene così migliorata la visibilità e diminuiti notevolmente i costi, sia per la gestione che per l'energia elettrica. Nel primo impianto sono 39 le lampade sostituite, nel secondo 35. A questi si aggiungono altri 17 lampioni stradali e 2 pedonali nelle vie Albertazzi, Tosi, Risorgimento e Tanari.
Tutti questi led hanno una temperatura di colore di 4.000°K nel pieno rispetto dei limiti imposti dalla normativa regionale prevista in materia; inoltre nelle ore notturne il flusso luminoso viene ridotto, per ridurre l'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico.

A breve si concluderanno i lavori di installazione, a cura dell'ufficio tecnico comunale e con il contributo di fondi regionali, di ben 9 riduttori di flusso che andranno ad aggiungersi ai 12 già presenti sugli impianti. Con l'inserimento di questi apparecchi si potrà migliorare in molte zone del territorio l'illuminamento delle aree e delle strade, portando al contempo un notevole risparmio energetico.
Dal 2008 ad oggi, oltre all'installazione di 4 riduttori di flusso su altrettanti impianti (gli altri 7 appartengono ad impianti realizzati dopo l'entrata in vigore della normativa che li rende obbligatori), su un totale di circa 3900 punti luce sono state sostituite 400 lampade con led e altre 500 con lampade a vapori di sodio, con un notevole risparmio energetico.

Negli ultimi 9 anni, infatti, solo nell'illuminazione pubblica, il consumo annuo è passato da 1.574.000 kW del 2008 a 1.413.000 kW nel 2016, con un risparmio di 161.000 kW (-10,2%). Questo nonostante l'aumento del numero di punti luce totali di 416 unità (+11,4%). Il risparmio corrisponde a circa 105 tonnellate di CO2 in meno ogni anno. Oltre a questi interventi, Solaris ha già sostituito negli anni scorsi tutte le lampade votive con lampadine a led, passando da un consumo di 71.000 kW del 2008 ai 22.500 del 2016, con un risparmio di 49.000 kW e con 32 tonnellate di emissioni di CO2 in meno.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl