Cambiavento

Tre esperti a disposizione di chi vive con i bambini tutti i giorni

Pubblicata il 7 aprile 2017

Vai alla sezione Cultura & Spettacoli »

Tre esperti "artistici" a disposizione di chi vive con i bambini tutti i giorni
Imola. Giunge quest'anno alla sua terza edizione l'evento "L'Esperto incontra ..." che nasce nel 2015 da un'idea di Luisa Rago, Baby planner professionista, con l'intento di portare in città, con incontri gratuiti e aperti a tutti, personalità italiane di rilievo che tramite conferenze, dibattiti e laboratori sono a disposizione di tutti coloro i quali vivono e/o lavorano tutti i giorni con i bambini e gli adolescenti. Anche quest'anno saranno tre gli incontri, nel mese di aprile, che vedranno in città alcune eccellenze professionali italiane, in specifico nell'ambito della psicologia e pedagogia, dell'alimentazione e dell'arte.

“Quest'anno il Comune ha avviato una vera collaborazione con Luisa Rago, mettendo a disposizione alcuni dei nostri spazi. Siamo molto contenti di poter collaborare all'organizzazione di questo ciclo di incontri perché permette di avere ad Imola esperti molto competenti e conosciuti anche dal grande pubblico. Per questo voglio ringraziare l'organizzatrice che con energia, competenza ed entusiasmo ogni anno propone incontri di altissimo livello” sottolinea da parte sua Giuseppina Brienza, assessore alla Scuola.

Gli incontri sono l'occasione per fornire risposte alle tante domande che oggi tutte le persone che sono in relazione con gli adolescenti e i preadolescenti si pongono, ma alle quali non sempre sanno dare risposta. “I genitori oggi sono più in difficoltà rispetto al passato e allora ho pensato di fornire loro un sostegno alla genitorialità con un supporto informativo, pratico e organizzativo su come affrontare certi problemi o a chi rivolgersi per avere soluzioni qualificate” conclude Luisa Rago, al momento l'unica baby planner certificata in Italia, che svolge l'attività.

Si comincia martedì 18 aprile alle 20 nella Sala delle Stagioni con l'intervento di Alberto Pellai che parlerà del tema “Relazioni 2.0 - Crescere connessi in un mondo globale tra rischi e opportunità”. Alberto Pellai nasce a Somma Lombardo (Va) il 16 Dicembre 1964. È medico, Ricercatore e Docente all'Università degli Studi di Mi¬lano, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale dell'età evolu¬tiva, Editorialista di Avvenire e numerose altre testate. Ricercato¬re Confermato in Sanità Pubblica.
Si occupa di prevenzione in età evolutiva e fa molta formazione a insegnanti, genitori e professionisti del settore. Ha vinto nu¬merosi premi letterari e nel 2004 il Ministero della Salute gli ha conferito la medaglia d'Argento al merito della sanità pubblica. Nel 2007 scrive una canzone per bambini finalizzata alla preven¬zione del fenomeno del bullismo. Tra 255 canzoni candidate, que¬sta canzone viene selezionata tra le 7 finaliste del 50° Zecchino d'Oro, dove si classifica seconda ricevendo lo Zecchino d'Argento. E' stato post-doctoral fellow al comitato nazionale statunitense di prevenzione dell'abuso all'infanzia. In questi anni ha svolto numerose ricerche sull'infanzia e l'ado¬lescenza, ha coordinato i due più grandi progetti di prevenzione primaria dell'abuso sessuale esistenti in Italia, ha pubblicato molti libri per bambini, genitori ed insegnanti. www.tuttotroppopresto.it

Il secondo incontro si svolgerà giovedì 20 aprile alle 21 nella Sala BCC (ex Cinema Centrale - via Emilia 212/a) e avrà per protagonista Marco Bianchi sul tema “Prevenzione a tavola con gusto e scienza”. Marco Bianchi nasce a Milano il 22 settembre 1978. È un divulgatore scientifico, cuoco e personaggio televisivo italiano. Da anni a fianco della Fondazione Umberto Veronesi, è noto per i suoi libri e per le sue apparizioni televisive al fine di promuovere un'alimentazione gustosa, ma corretta, unita ad uno stile di vita salutare. Si diploma in Tecnico di Ricerca Biochimica presso l'Istituto di Ricerche Far¬macologiche Mario Negri (IRCCS) e, successivamente, inizia a lavorare pres¬so l'Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (IFOM)di Milano. Ricopre inoltre il ruolo di Ambassador per Expo 2015 e quello di direttore artistico per la Milano Food & Wellness, una manifestazione dedicata all'ali¬mentazione sana e all'attività fisica. Attualmente, in seguito alla nascita della sua primogenita Vivienne, si con¬centra sull'alimentazione durante la gravidanza, l'allattamento e lo svezza¬mento e, in contemporanea, segue le diete di sportivi come Federica Pellegri¬ni, Filippo Magnini e i fratelli Marconi. Nel 2016 gli è stato attribuito alla Camera dei Deputati il Premio America della Fondazione Italia USA. Partecipazioni televisive e radiofoniche: La prova del cuoco su Rai1, Benvenuti nella giungla su Radio 105, Detto Fatto su Rai2, Aiuto stiamo ingrassando! su Fox Life, Geo&Geo su Rai3, In linea con Marco Bianchi su Fox Life, Tesoro sal¬viamo i ragazzi su Fox Life.

Terzo e ultimo incontro sabato 22 aprile, a partire dalle 15, al Museo di San Domenico con Eleonora Albanese. Alle 15 verrà inaugurata la mostra di una quarantina di suoi quadri appositamente realizzati per essere esposti ad Imola, sul tema della maternità. Poi alle 16 terrà un laboratorio di pittura genitori-bambini. Eleonora Albanese nasce a Torino nel mese di giugno del 1969 (47 anni di cui 42 passati a colorare!). Da sempre l'importante è stato esprimersi per cui, a parte il canale preferen¬ziale della pittura, comunicare è l'unica via possibile per ritrovarsi in relazio¬ne con il resto degli umani. Ed è per lei fondamentale. Parlare, scrivere (autrice del libro “Per te, con tutto l'amore che non mi hai detto”), cantare, disegnare li usa per dire, dire e dire. Una voglia infinita di dire la propria ma sempre con l'orecchio teso ad imparare nuove cose. Il mestiere dell'artista è un di più, restare umani è la missione. Alla Libera Università di Alcatraz (magnifico agriturismo immerso nelle col¬line tra Gubbio e Perugia), insieme a Jacopo Fo, ha realizzato importanti pro¬getti artistici, di vita, di Biodiversità.
Il suo motto è una frase di G. B. Shaw: “Molti vedono le cose così come sono e si domandano il perché. Io sogno di cose che non sono mai state e mi domando perché no?”.www.eleonoraalbanese.it Eleonora Albanese www.alcatraz.it

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl