Cambiavento

PROFILI DI START UP: Il "suggerimento" di Cue

Pubblicata il 8 aprile 2017

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

Mattia Visani
Imola. In lingua inglese Cue ha diversi significati legati comunque all'ambiente teatrale: "battuta d'entrata, attacco, suggerimento, imbeccata". Mattia Visani, insieme ai soci Francesca Liverani, Marco Ugolini, Giacomo Fossi e Alice Moro, ha scelto questo termine per definire il progetto che dal 2012 li coinvolge nel settore dell'editoria. "Sono stato l'ultimo degli autori della casa editrice Ubulibri di Franco Quadri specializzata nel settore cinema e teatro. Dopo la scomparsa di Franco - spiega Mattia Visani, attore e autore originario di Casalfiumanese - si è aperto un vuoto nel settore dell'editoria teatrale specializzata. Così è nato il progetto Cue che supporta l'attività della casa editrice omonima con l'obiettivo di rilanciare l'editoria di settore attraverso le nuove modalità rese disponibili dall'affermarsi dal digitale".

Da qualche mese Cue è entrata a far parte delle start up incubate negli spazi di Innovami dopo aver ottenuto dal Fondo strategico serritoriale, costituito da Con.Ami, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, alcuni industriali imolesi e promosso dall'amministrazione comunale di Imola, una partecipazione finanziaria che lo ha reso partner della start up costituitasi il 14 ottobre scorso. "Cue è la prima casa editrice digitale italiana interamente dedicata alle arti dello spettacolo. Ora stiamo affrontando il settore del teatro in vista di approdare a quello del cinema. Penso a Cue - continua Visani - come un laboratorio di idee per costruire modelli nuovi per l'editoria e nuove modalità di produzione culturale. Sfruttando l'agilità del digitale, proponiamo il meglio della produzione viva di settore andando a cercare autori e facendoci cercare".


Cue pubblica libri digitali, ebook e cartacei con i metodi della stampa digitale on demand. Al momento i libri pubblicati sono distribuiti in più di cinquanta paesi del mondo. Tutte le pubblicazioni possono essere acquistate direttamente sul sito dell'editore e negli store on line.
"Al momento stiamo lavorando alla nuova edizione del nostro catalogo - conclude Visani. Le possibilità offerte dalle nuove tecnologie ci permettono, oggi,di pensare il libro non come un 'oggetto' ma come un 'pro-getto'. Proponiamo i nostri volumi in vari formati, dal classico cartaceo, ai più comuni standard digitali e immaginiamo nuovi strumenti e modalità per la lettura su dispositivi tecnologici".
Cue Press ha conquistato nel 2012 il Premio Innovazione & Cultura Boockcity Milano, nel 2014 il Premio Impresa creativa e le finali del Premio Hystrio Anct (nel 2014 e 2015), oltre al Premio Nico Garrone la Segnalazione al Premio Ubu 2015 come Progetto Speciale.
Info: www.cuepress.com

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl