Cambiavento

Imola-Faenza: Hera investirà 70 milioni

Pubblicata il 12 aprile 2017

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

Imola-Faenza: Hera investirà 70 milioni
Bologna. Il piano industriale al 2020 presentato da Hera nei giorni scorsi prevede 70 milioni di investimenti sul territorio Imola – Faenza. Dal 2002 al 2016 sul territorio servito il Gruppo Hera ha effettuato oltre 5 miliardi di euro di investimenti e di questi 370 milioni sono stati destinati al territorio di Imola-Faenza. Nel periodo 2016-2020 gli investimenti complessivi ammonteranno a quasi 2,5 miliardi di euro, con una marcata prevalenza (70%) della filiera reti, che include anche gli investimenti destinati alle gare gas e ad altri importanti interventi di ammodernamento delle infrastrutture come la sostituzione dei contatori del gas con apparecchi elettronici. Ai 70 milioni previsti nel territorio di Imola-Faenza, si sommano i quasi 17 del 2016, e i 21 pianificati per il 2017.

Efficienza, innovazione, sostenibilità sono i punti forti del nuovo piano industriale. Dal punto di vista economico-finanziario, il Piano proietta al 2020 un margine operativo lordo di 1.080 milioni di euro con un miglioramento del rapporto tra posizione finanziaria netta e Mol, che scende a 2,8, già oggi tra i migliori del settore e anche a livello nazionale, confermando crescita sostenibile e solidità finanziaria.
In un settore in profonda trasformazione, diventa indispensabile per Hera fare leva sulla propria solidità ed efficienza per poter rafforzarsi e cogliere i principali trend industriali: economia circolare e valore condiviso, nuove esigenze della clientela da soddisfare con nuove soluzioni, processi di digitalizzazione, raccolta e analisi dei dati, diffusione nelle città di infrastrutture intelligenti.

La ricerca dell'efficienza sarà perseguita anche grazie all'introduzione di tecnologie di natura innovativa: dall'impiego dei dati raccolti sul campo per ottimizzare le attività di raccolta e spazzamento, alla ricerca di perdite nelle reti idriche con avanzati sistemi di monitoraggio satellitare.
Sul fronte della regolazione, il quadro normativo è maggiormente stabile rispetto al passato ma richiede agli operatori del settore di sostenere più investimenti (ad esempio i contatori elettronici di gas ed energia elettrica e la qualità dei servizi).
La pressione competitiva tra le utility sarà sempre più forte vista la pluralità di gare previste per l'assegnazione dei servizi di distribuzione gas, igiene urbana, illuminazione pubblica, e questo, insieme alle spinte provenienti dalla riforma della Pubblica Amministrazione e dei Servizi Pubblici Locali, porterà a un progressivo consolidamento del settore, superando il deficit di efficienza e industrializzazione complessiva del sistema.

La maggior parte degli investimenti diretti pianificati dalla multiutility dal 2017 al 2020 nel territorio di Imola-Faenza si concentreranno nel servizio idrico a cui saranno destinati quasi 30 milioni di euro (reti, fognature, depurazione) e nel settore gas, energia elettrica per oltre 23 milioni. Tra gli interventi più rilevanti previsti nell'idrico si segnalano l'adeguamento normativo del depuratore Santerno di Imola e il potenziamento del sistema di approvvigionamento idrico di Castel Bolognese. Sul versante della cogenerazione, è inoltre prevista la manutenzione straordinaria della turbina centrale della centrale di Imola.

Per quanto riguarda l'andamento di soddisfazione dei clienti nel territorio di Imola-Faenza, anche nella rilevazione effettuata nel corso del 2016 il grado di soddisfazione complessivo si mantiene al di sopra dei 70 punti, considerati la soglia della piena soddisfazione, arrivando a 73. La scomposizione del dato per tipologia di servizio evidenzia come i servizi del mondo energia siano molto apprezzati dalle famiglie (gas a 78 punti, energia elettrica a 73), l'acqua raggiunge i 72 punti e anche i servizi ambientali arrivano al livello di piena soddisfazione (70), un ottimo risultato, il cui valore è accresciuto dall'esposizione del servizio, particolarmente suscettibile di osservazioni da parte della cittadinanza.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl