Cambiavento

Torna il sole tra gioie e dolori

Pubblicata il 13 aprile 2017

Vai alla sezione Salute »

Torna il sole tra gioie e dolori
Finalmente è arrivata in tutta Italia la primavera, tra pioggia e sole i fiori sono sbocciati un po' ovunque nel bel paese, le giornate sono più lunghe e le persone sembrano più sorridenti. E' risaputo che durante il cambio di stagione l'umore subisce violenti scossoni, sia in positivo che in negativo, in alcuni casi si arriva addirittura a parlare di SAD (Disturbo Affettivo Stagionale) che però è più frequente con l'arrivo dell'autunno.

Spesso in primavera ci troviamo a combattere disturbi come l'insonnia o il desiderio di cambiare alimentazione e, nello specifico, di assumere carboidrati. Questi cambiamenti sono provocati principalmente dal cambio della luminosità e della temperatura. Per andare incontro alle nuove esigenze climatiche non ci sono soluzioni trascendentali, basta affidarsi al buonsenso e magari a qualche trucchetto, soprattutto per quanto riguarda i più piccoli o coloro che in generale hanno una pelle più delicata.

Una cosa importante, soprattutto per quello che riguarda i bambini, è non ostinarsi ad indossare vestiti pesanti e non più adatti, come molti invece fanno perché “Non si sa mai”. È vero che in questa stagione il meteo cambia repentinamente e le escursioni termiche sono vertiginose anche nel giro di poche ore, ma ritrovarsi vestiti con tessuti troppo caldi può provocare fastidiose dermatiti e irritazioni, per non parlare di odori poco graditi a noi e a chi ci sta intorno. Capita poi che cercando di coprirsi per evitare il freddo improvviso si rischi di prendersi vere e proprie influenze, perché la pelle suda e quella che poteva essere una piacevole brezza diventa invece un vento dalle spiacevoli conseguenze.

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello del diretto contatto dei raggi del sole sulla nostra pelle, in particolare sul viso. Quando si va al mare siamo abituati, chi più e chi meno, a proteggerci con creme dalle varie gradazioni, ma questa sembra un'abitudine non altrettanto seguita nelle città e nella vita di tutti i giorni... sbagliatissimo! È importante ricordarsi di prevenire il rischio di scottatura, sia che si voglia andare a passeggio per la città, sia che si abbia l'intenzione di pulire i nostri arredi da giardino e iniziare a goderci il tepore primaverile in pieno relax.

L'epidermide, in particolare delle zone esposte come guance, naso e fronte, ha bisogno di essere protetta in spiaggia quanto per strada, soprattutto in questo periodo dove la pelle ha la necessità di essere preparata all'esposizione sempre maggiore a cui sarà sottoposta nei prossimi mesi.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl