Cambiavento

"Fusione" fra gli ospedali metropolitani, il sindaco Merola fa un passo indietro?

Pubblicata il 4 maggio 2017

Vai alla sezione Salute »

"Fusione" fra gli ospedali metropolitani, il sindaco Merola fa un passo indietro
Bologna. Dopo le tante polemiche sollevate dai sindacati e da forze politiche di opposizione contro la proposta del sindaco di Bologna di arrivare a una sorta di "fusione" fra gli ospedali di Bologna e il Santa Maria della Scaletta di Imola, Virginio Merola fa un passo indietro. Incalzato anche dal primo cittadino di Imola Daniele Manca con il quale c'è stato un colloquio nei giorni scorsi, ora Merola parla, come Manca, di "integrazione" da realizzare nel giro di un anno fra Maggiore, Sant'Orsola, Rizzoli, Bellaria e Imola.

Resta da vedere cosa ci sarà dietro la parola magica "integrazione" che al momento sembra vedere d'accordo i vertici istituzionali e l'Università di Bologna. Insomma, come si tradurrà nella pratica dei vari reparti, dei primari, dei posti-letto, dei medici, degli infermieri e di altro personale paramedico. La sede per decidere in tempi non brevi, ma guardando a tutte le implicazioni sempre difficili nel settore della sanità, dovrebbe essere la conferenza socio-sanitaria.

Intanto il sindacato Fials con Alessandro Lugli attacca sull'unificazione: "a breve si sposteranno da Imola a Bologna i servizi amministrativi-birezionali (coloro che si occupano di risorse umane e buste-paga) per almeno tre anni con possibilità per il personale di essere ricollocato in tutto il territorio metropolitano". E qualche dipendente di quest'ultimo settore sarà spostato da Imola a Bologna.


Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl