Cambiavento

Il Comune decide di destinare 200mila euro al Fondo comunale per l'affitto

Pubblicata il 15 maggio 2017

Vai alla sezione Politica »

Il Comune decide di destinare 200mila euro al Fondo comunale per l
Imola. Ammonta a 200mila euro il “Fondo comunale per l'affitto” che il Comune ha stabilito di costituire, per l'anno 2017, in accordo con i sindacati. La decisione verrà formalizzata attraverso una delibera di consiglio comunale che verrà illustrata dal vicesindaco e assessore alla Casa e Politiche Sociali il 16 maggio, Roberto Visani alla commissione consiliare e giovedì 18 maggio sarà sottoposta all'esame del consiglio comunale, per la deliberazione finale.

Con la delibera che la giunta porterà al vaglio del consiglio comunale vengono anche approvati i “Criteri e requisiti per l'erogazione”; si dà atto che la gestione del contributo sarà svolta dall'Asp del Circondario ai sensi del vigente contratto di servizio e si dà mandato alla stessa Asp di procedere, sulla base dei criteri definiti, alla definizione e approvazione dell'avviso pubblico e ai provvedimenti conseguenti. La giunta ha deciso di istituire un “Fondo comunale per l'affitto”, pur in assenza di finanziamenti regionali, perché ritiene necessario confermare il proprio impegno a sostegno del reddito delle famiglie imolesi in difficoltà sul tema del diritto alla casa, alla luce del permanere delle conseguenze della crisi economica.

L'individuazione dei beneficiari del contributo avverrà attraverso un apposito avviso pubblico, emesso dall'Asp, in base al quale si potranno presentare le domande di partecipazione, con le modalità e i tempi definiti nell'avviso stesso. Possono fare domanda i titolari di un contratto d'affitto per un alloggio ad uso abitativo (con esclusione delle categorie catastali A/1, A/8, A/9); i titolari di un contratto d'assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di Cooperativa a proprietà indivisa, con esclusione della clausola della proprietà differita; e a particolari condizioni, anche chi è titolare di assegnazione di un alloggio comunale. Non danno titolo a presentare la domanda i contratti ad uso foresteria e i contratti stipulati esclusivamente per finalità turistiche. Per quanto riguarda la situazione economica, il valore Isee del nucleo familiare richiedente non deve essere superiore a 17.154 euro.

Almeno il 25% delle domande valide presentate saranno sottoposte a verifica catastale volta a verificare la titolarità di proprietà immobiliari in capo ai componenti il nucleo familiare richiedente; tutte le domande valide dovranno, inoltre, essere sottoposte a verifica anagrafica volta ad accertare la veridicità del nucleo dichiarato in sede di domanda e di dichiarazione sostitutiva unica per il calcolo dell'Isee. I controlli verranno eseguiti prima dell'erogazione del contributo.

“Con queste risorse intendiamo dare una risposta concreta a sostegno delle famiglie in difficoltà. Questa misura, che abbiamo condiviso insieme alle organizzazioni sindacali, si aggiunge a quelle del Sostegno all'Inclusione Attiva e del Reddito di Solidarietà messe in campo dallo Stato e dalla nostra Regione ed alle diverse azioni attivate dall'Asp a sostegno del fabbisogno abitativo. Si tratta di interventi che guardano alla dignità delle persone e al loro reinserimento sociale e lavorativo - spiega il vicesindaco Visani -. Dentro la crisi, che ha ridotto le possibilità economiche di molte famiglie, dobbiamo affiancare agli strumenti tradizionali come il fondo sociale per l'affitto anche nuove modalità che vadano oltre la logica assistenziale per promuovere formazione, impegno sociale e reinserimento attivo nel mercato del lavoro”.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl