Cambiavento

Fiera Agricola del Santerno al via con la novità di tanti animali da allevamento

Pubblicata il 14 giugno 2017

Vai alla sezione Eventi »

Fiera Agricola del Santerno al via con la novità di tanti animali da allevamento
Imola. Verrà inaugurata venerdì 16 giugno, alle 18.30, la settima edizione della “Fiera Agricola del Santerno”. Alla cerimonia interverranno l'Eurodeputato Damiano Zoffoli, insieme al sindaco Daniele Manca ed all'Assessore all'Agricoltura del Comune, Pierangelo Raffini. Non sarà presente, invece, Maurizio Martina, ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, come annunciato in precedenza. Nella lettera in cui annuncia che non potrà essere presente “per precedenti ed inderogabili impegni istituzionali”, il ministro Martina mette in evidenza il proprio apprezzamento per la Fiera Agricola del Santerno: “Sostengo con convinzione lo sviluppo di manifestazioni come queste perché sono legate in maniera forte al territorio, oltre a rappresentare una valida vetrina per le eccellenze che provengono dal lavoro quotidiano dei produttori”. Dopo il taglio del nastro, ci sarà la benedizione da parte di Tommaso Ghirelli, Vescovo della Diocesi di Imola e l'esibizione della Banda Musicale Città di Imola.

La rassegna si svolge nel parco del complesso 'Sante Zennaro venerdì 16 giugno dalle 18 alle 23, sabato 17 giugno dalle 9 alle 23 e domenica 18 giugno dalle 9 alle 21. Ad organizzarla è il Comune di Imola congiuntamente al Consorzio Utenti Canale dei Molini, in collaborazione con le Associazioni Agricole, è pensata per tutta la famiglia. I visitatori, infatti, possono trovare una vasta area dedicata all'esposizione, degustazione e vendita di prodotti agricoli ed agroalimentari delle aziende agricole produttrici, la mostra mercato del floro-vivaismo, macchine ed attrezzature per l'agricoltura, prodotti per il giardinaggio e la zootecnia. Saranno esposti esemplari delle Razze Zootecniche autoctone emiliano romagnole. In totale saranno presenti 130 espositori fra aziende agricole, florovivaistiche e delle macchine agricole del territorio, oltre 80 allevatori, si svolgeranno 4 mostre, 17 laboratori del gusto e didattici per grandi e bambini e 3 convegni, insieme ad approfondimenti tecnici, degustazioni, intrattenimenti. I visitatori potranno anche acquistare direttamente i prodotti agroalimentari proposti dagli espositori.

Novità di questa edizione è la XXVI Mostra Nazionale Bovini Razza Romagnola, a cura dell'Associazione Regionale Allevatori dell'Emilia Romagna, che andrà in scena da venerdì 16 giugno fino a domenica 18 giugno, dando la possibilità ai visitatori di ammirare oltre 100 splendidi esemplari. Venerdì, sabato e domenica saranno di scena, oltre alla Mostra Bovini Razza Romagnola, la VII Rassegna Interregionale Razza Asino Romagnolo e la Rassegna del Pollo Romagnolo.

“La Fiera è l'occasione per tutto il mondo agricolo del territorio di mettersi in mostra e farsi conoscere ed apprezzare da un vasto pubblico nonché l'occasione per le famiglie ed i più piccoli di imparare a conoscere animali e tradizioni, sapori e odori che un tempo erano fuori dalla porta di casa, dove si apriva l'aia” sottolinea Pierangelo Raffini , assessore all'Agricoltura. “Per la nostra città, il settore agricolo e più in generale dell'agroalimentare ha una grande importanza ed un forte valore sia sul versante economico, con aziende e produzioni di alta eccellenza in campo non solo nazionale, che garantiscono reddito e occupazione sia su quello sociale, perché consente di tenere vive le tradizioni e dare nuova linfa alle radici della nostra comunità. Nella Fiera non viene tralasciato neanche l'aspetto dell'innovazione, che oggi rappresenta un nuovo sbocco per il futuro di questo settore che offre importanti opportunità alle nuove generazioni attraverso il 'naturale, biologico e sostenibile' e le nuove tecnologie, che sono strumenti fondamentali” conclude Raffini.

Da parte sua, Carlo Niccolai, presidente del Consorzio Utenti Canale dei Molini sottolinea: “Continua la nostra volontà di essere presenti nell'organizzare con il Comune questa manifestazione, fin dal suo avvio, per far capire che siamo partecipi alla vita del territorio non solo nel fornire acqua agli utenti del Canale, ma anche attraverso la dimensione sociale del Canale, affinché la gente si riconosca in questa infrastruttura che ha fatto parte della loro vita, della loro storia e della loro socialità”.

Fra gli appuntamenti più curiosi, da segnalare venerdì 17 alle ore 21.15 quello proposto dall'Associazione Astrofili imolese: verranno illustrati stelle e pianeti, tra scienza e mito, nell'interminabile crepuscolo di metà giugno, con osservazione diretta dei pianeti. Da non perdere la sfilata dei carri con carro trainato da Buoi Romagnoli addobbato a festa e asini al basto e al calesse (sabato alle 22). Grande interesse susciterà anche il Carosello del cavallo e bovino più piccoli del mondo, con la presentazione della Razza bovina Dexter e Razza equina Falabella (sabato 17 ore 21.30 e domenica 18 alle 11.30). Da seguire anche la tosatura delle pecore (sia sabato che domenica alle ore 9,30), a cura dell'Associazione il Lavoro dei Contadini e Azienda agro-pastorale Caboi Claudia & Figli. Quest'anno la Fiera Agricola del Santerno dedicherà un'attenzione particolare al tema delle carni bovine di razza romagnola con un incontro tecnico Le opportunità del nuovo Piano di Sviluppo Rurale Nazionale dedicato agli allevatori, aperto a tutti, a cura di Anabic, sabato 17 ore 19.
Sul fronte dell'Agricoltura 2.0 da seguire “Utilità del drone in agricoltura”, analisi multi spettrale avanzata e analisi delle mappe di resa con dimostrazione a cura di Droneland, domenica 18 giugno ore 15,30 (stand Canale dei Molini). Nell'ambito degli incontri si segnala “La Terra delle Donne” storie di donne che lavorano in agricoltura con l'intervento dell'Assessore Regionale Simona Caselli, sabato 17 alle 17.15.

Sul versante degli intrattenimenti, da segnalare venerdì alle 21.30 rassegna di musiche e balli popolari con il gruppo Taca Bagaretta e il gruppo Zenzero e Cannella; sabato 17 ore 19.15, Rassegna di musiche e balli popolari con il gruppo Suonabanda e danze popolari nazionali ed internazionali con il gruppo Sbanda Ballet. Sempre nei tre giorni, da visitare la mostra “Erti su 'l capo e le lunate corna. I bovini di razza Romagnola, orgoglio della famiglia contadina”. In programma anche il 2° Raduno di camion d'epoca di Imola sabato 17 e domenica 18 nel piazzale dell'Area Lungofiume (rievocazione storica di cambio d'epoca).

Ci sarà la possibilità anche di pranzare e cenare nel segno dei sapori della tradizione, agli stand di alcune delle sagre del territorio, che allestiranno stand gastronomici per presentare le loro produzioni. Ampio spazio sarà dedicato ai vini della Doc Colli Imolesi ed ai birrifici artigianali del territorio.
Servizio navetta gratuito da e per la Fiera – Quest'anno per la prima volta, per decongestionare i parcheggi attorno al complesso Sante Zennaro, è stato istituito un servizio di navetta gratuito da e per la Fiera, che collega la Fiera stessa con i parcheggi dell'area lungofiume (nelle adiacenze del River Side) e di via Tiro a Segno.

La Fiera Agricola del Santerno si svolgerà anche in caso di maltempo. L'ingresso è gratuito.
Info: www.comune.imola.bo.it/aree-tematiche/fieraagricola e pagina Facebook

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl