Cambiavento

Svastiche sul monumento ai partigiani, la condanna ferrea di Visani e dell'Anpi

Pubblicata il 14 giugno 2017

Vai alla sezione Ambiente »

Svastiche sul monumento ai partigiani, la condanna ferrea di Visani e dell
Imola. Svastiche contro il monumento che ricorda le vittime della guerra di Liberazione a Sesto Imolese. Un atto vile e vergognoso ancor di più per una città medaglia d'oro per la Resistenza antifascista.
“Di fronte a questo vandalismo che offende la memoria dei caduti della guerra di Liberazione a Sesto Imolese, l'Amministrazione comunale esprime tutto il proprio sdegno per questo gesto augurandosi che i colpevoli possano essere individuati e sanzionati così come prevede la legge. Da parte nostra provvederemo a rimuovere immediatamente queste scritte vergognose. In questi anni la nostra Amministrazione, sollecitata dall'Anpi locale, ha fatto un lavoro importante di riqualificazione del monumento ai caduti posto nella piazza centrale di Sesto Imolese. Quest'anno poi, in occasione della Festa della Liberazione, nell'ambito del progetto "Quando un posto diventa un luogo" abbiamo fatto a Sesto Imolese una bella manifestazione che ha coinvolto tanti cittadini insieme agli studenti della scuola media. La cultura e l'educazione rappresentano l'investimento più importante per formare coscienze rispettose dei luoghi e delle persone che vivono le nostre comunità".

Sdegno e condanna . L'Anpi di Imola e di Sesto Imolese considerano comunque come una offesa non solo ai partigiani e alla Resistenza ,ma anche alla democrazia e alla convivenza sociale e libera , l'imbrattamento con scritte diffuse ,del monumento nel parco pubblico di Sesto Imolese a ricordo della lotta partigiana e antifascista e in particolare dell'audace manifestazione insurrezionale svoltasi a Sesto Imolese il 14 settembre del 1944 in piena occupazione nazista . Le generiche scritte sono un episodio ricorrente che abbiamo sempre letto come trasmissione di messaggi fra ragazzi e che abbiamo sempre provveduto a ripulire direttamente. Ora basta si colloqui altrimenti e se a Sesto Imolese si soffre per la mancanza di uno strumento per messaggi riservati provvederemo , con le dovute autorizzazioni , a mettere un dazebao apposito. In questo caso si tratta di recuperare un adeguato senso civico , di rispetto ed educazione,che a Sesto non e' mai mancato c ertamente anche per effetto della grande lezione dell'antifascismo e della resistenza che la bassa imolese ha manifestato con una intensita' eccezionale.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl