Cambiavento

Alla Fiera Agricola i bovini di Razza Romagnola con carne di alta qualità

Pubblicata il 15 giugno 2017

Vai alla sezione Eventi »

Alla Fiera Agricola i bovini di Razza Romagnola con carne di alta qualità
Imola. La 26esima edizione della Mostra Nazionale dei bovini di Razza Romagnola, in programma dal 16 al 18 giugno, quest'anno si terrà a Imola in occasione della settima Fiera Agricola del Santerno – Presidio della Biodiversità; entrambe le rassegne si snoderanno all'interno del Complesso Sante Zennaro.

La Mostra, che vedrà la partecipazione di oltre 100 splendidi esemplari provenienti dai migliori allevamenti della Romagna, sarà organizzata da Araer (Associazione regionale allevatori dell'Emilia Romagna) in collaborazione con Anabic (Associazione nazionale allevatori bovini da carne), Comune di Imola, cooperativa Clai e Associazione italiana allevatori asini di razza Romagnola (Asirara).
Un evento nell'evento dunque, perfettamente inquadrato in quel concetto di valorizzazione della biodiversità di cui la razza Romagnola rappresenta uno dei pilastri fondamentali.

“Queste iniziative sono molto importanti per la salvaguardia delle razze autoctone come la Romagnola – spiega il direttore di Araer, Claudio Bovo – e poterle organizzare in contesti così qualificati come la Fiera Agricola del Santerno di Imola è un fatto molto positivo. I bovini di razza Romagnola vantano una carne dalle qualità ineccepibili che nulla hanno da invidiare ad altre razze forse più blasonate. È forse anche per questa forma di sottovalutazione, unita alle difficoltà che tutto il comparto zootecnico dei bovini da carne sta attraversando da diversi anni, che la Romagnola ha corso il concreto rischio dell'estinzione. Non siamo fuori dal pericolo, soprattutto se consideriamo che dal 2005 al 2015 il numero di allevamenti iscritti al Libro genealogico è crollato del 43% passando dagli iniziali 596 a 304 e le consistenze degli animali da 14.332 si sono ridotte a 9.949 (-30%). È anche vero però che nel 2015 e nel 2016, per la prima volta, i numeri hanno registrato una sostanziale stabilità che induce a un cauto ottimismo per il futuro”.

A questo incoraggiante dato se ne unisce un altro che riguarda il numero di bovini di razza Romagnola iscritti al Libro generalogico presenti nella provincia di Bologna: il loro numero, per la prima volta e dopo 10 anni di cali, è in aumento e ha fatto segnare un +3,87 passando dal minimo storico di 1.758 soggetti (anno 2015) a 1.826 capi l'anno successivo.

“Araer è particolarmente impegnata nel processo di tutela e valorizzazione della razza Romagnola – sottolinea il presidente dell'Associazione, Maurizio Garlappi – un impegno che parte innanzitutto dal miglioramento genetico attraverso i controlli funzionali e i Piani predisposti da Anabic, a cui si aggiungono eventi come la Mostra nazionale in programma a Imola dal 16 al 18 giugno prossimi che rappresentano la miglior occasione per mettere in vetrina una delle eccellenze zootecniche dell'Emilia Romagna, promuovendo anche quelle iniziative culinarie così importanti per far conoscere da vicino un ottimo prodotto, patrimonio inestimabile della tradizione zootecnica nazionale”.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl