Cambiavento

Area Blu sta per tagliare 76 tigli nel viale del Piratello promettendo di sostituirli

Pubblicata il 20 giugno 2017

Vai alla sezione Ambiente »

Area
Imola. Stanno per essere abbattuti 76 tigli lungo il viale del Piratello da parte di Area Blu, ha inglobato BeniComuni, che sostiene siano ammalati e promette di sostituirli con alberi giovani.

"Il viale è composto di 720 alberi (tutti tigli) ed è soggetto a vincolo paesaggistico dal cimitero del Piratello a via Belvedere. Le alberature sono monitorate in maniera sistematica da circa 20 anni, in quanto mediamente in cattive condizioni e situate su una via trafficata - sostiene un comunicato della società guidata da Vanni Bertozzi -. Nei decenni passati questi alberi hanno subito pesanti e ripetuti interventi di taglio dei rami principali per abbassarli, che hanno creato carie e cavità nelle sedi di taglio. Inoltre, con il passare del tempo, vari lavori di posa e riparazione di sottoservizi hanno richiesto innumerevoli scavi, proprio a ridosso delle piante, recidendo ampie parti degli apparati radicali.
Per tutte queste ragioni, da oltre 20 anni è in corso un programma di sostituzione degli alberi in cattive condizioni, procedendo per singola pianta (anziché per lotti), con difficoltà di razionalizzazione dell'irrigazione e di inserimento delle nuove piante sotto la copertura delle chiome degli alberi che sono rimasti al loro posto".

"Attualmente - continua la società con sede in via Mentana - restano da sostituire circa il 60% degli alberi e la scelta del Servizio Verde di Area Blu è quella di fare il possibile per razionalizzare gli interventi, in modo da avere interi lotti continui di piante giovani, considerando anche quelle messe a dimora negli anni precedenti. L'intervento programmato per i prossimi giorni segue questa logica e sarà completato per fasi, giungendo in pochi anni alla sostituzione delle piante vecchie. L'iter autorizzativo è stato completato con l'autorizzazione paesaggistica della Commissione per la qualità architettonica ed il paesaggio, pertanto si può procedere all'abbattimento, terminato il quale si lasceranno i ceppi in loco. In autunno poi i ceppi stessi verranno estratti mediante una macchina carotatrice, sarà ripristinato l'impianto di irrigazione che si trova praticamente su tutto il viale e si metteranno a dimora le nuove piante, ripristinando le quote del terreno. Gli obiettivi legati all'intera operazione sono i seguenti: ridurre il rischio di caduta di piante o parti di esse, ridurre i costi di manutenzione (le piante vecchie e malandate vanno periodicamente ridotte in modo da evitare caduta di rami e da ridurre la resistenza al vento); migliorare le prestazioni ambientali (le nuove piante hanno una maggiore efficienza nell'assorbimento e fissazione della anidride carbonica); migliorare la funzione paesaggistica del viale riducendone la disformità attuale (piante di dimensioni e forme molto diverse in cui coesistono individui vecchi con chiome ridotte per motivi di sicurezza e piante giovani con la chioma in fase di formazione)".

Sinceramente, a chi lo percorre quotidianamente, il viale del Piratello piace così com'è, si spera che vengano sostituiti tutti gli alberi perché è una peculiarità di tale viale e i cittadini imolesi sono molto ecologisti e attenti agli alberi, ai parchi e al verde in generale.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl