Cambiavento

Discarica, i comitati contestano tempi e modi dell'istruttoria pubblica

Pubblicata il 21 giugno 2017

Vai alla sezione Ambiente »

Discarica, comitati contro i difetti di comunicazione per l
Imola. I comitati e le associazioni che da anni si stanno battendo contro l'ampliamento della discarica Tre Monti sono molto arrabbiati e contrariati per il fatto che la Regione abbia convocato un'istruttoria pubblica sulla questione il 30 giugno, dalle 14.30 alle 17.30, per di più a Bologna in orario di lavoro, cercando di schivare la maggior parte di lamentele e proteste, a soli tre giorni dal termine per presentare le osservazioni del 3 luglio.

L'istruttoria pubblica, secondo Cinzia Morsiani di Panda Imola, "dovrebbe essere fatta all'inizio del percorso invitando i le associazioni ambientaliste interessate anche informalmente, mentre stavolta le associazioni, anche quelle dell'agricoltura lo hanno saputo dalla stampa all'ultimo momento a ridosso del termine dell'iter. Ciò dimostra che la Regione sta tutelando gli interessi di Hera e non dei cittadini".

"Ricordiamo che l'art.15, comma 3 recita 'L'autorità competente (la Regione) può promuovere, nei casi di particolare rilievo come la discarica di via Pediano, un'istruttoria pubblica invitando le amministrazioni, le associazioni ed i soggetti interessati per fornire una completa informazione sul progetto e sul S.I.A (studio di impatto ambientale presentato da Hera). e per acquisire elementi di conoscenza e di giudizio in funzione della valutazione di impatto ambientale (ovvero V.I.A. fatta dalla Regione). Alla istruttoria è data adeguata pubblicità e deve essere invitato il proponente', mentre non è avvenuto", ricordano associazioni e comitati in una lettera pubblica.

"Dunque il suddetto comma prevede espressamente - ricordano gli interessati - '…una istruttoria pubblica con le amministrazioni, le associazioni e i soggetti interessati per fornire una completa informazione sul progetto e sul S.I.A…” Le associazioni ambientaliste locali e regionali, già peraltro attive in osservazioni specifiche del progetto “discarica Tre Monti” nell'iter di valutazione di impatto ambientale 2015-2016, come pure i soggetti interessati (ad es. le associazioni agricole, i residenti vicino alla discarica, ecc.) non sono stati invitati né tantomeno direttamente informati di tale iniziativa, che già per tale motivo appare perdere la ratio della sua convocazione. Il comma prevede anche chiaramente che venga “…data adeguata pubblicità...'e risulta evidente che sia stata completamente disattesa una comunicazione capillare, anche a mezzo organi di stampa a tiratura almeno locale al fine di raggiungere il maggior numero di abitanti potenzialmente interessati dagli impatti diretti e indiretti del progetto di ampliamento in oggetto. Il tutto poi risulta chiaramente intempestivo vista la scadenza delle osservazioni prevista per il giorno 3 luglio, che, se escludiamo il sabato e la domenica, è il giorno lavorativo successivo all'istruttoria pubblica. Appare quindi come tale istruttoria, che include specifica presentazione del proponente, non permetta, oltre ad adeguata comunicazione, adeguata tempistica per formulare strutturate osservazioni".

Infine associazioni e comitati osservano che "fondamentali ed elementari esigenze partecipative impongono che l'istruttoria pubblica si svolga nel territorio dei Comuni interessati dall'opera sottoposta a VIA. Di talché lo svolgimento dell'istruttoria pubblica a circa 40 Km dall'area della discarica è tale da scoraggiare la partecipazione alla riunione di cittadini residenti ed associazioni locali". Se non saranno
modificate le attuali tempistiche e, soprattutto, non verrà consentita una corretta esecuzione
dell'art.15 comma 3 della Legge Regionale 9/99, riteniamo che l'attuale convocazione di
istruttoria pubblica dell'ufficio VIA della Regione si configuri come difetto di istruttoria che sarà
sollevato in ogni sede".

Comitato discarica "Vediamoci Chiaro" è formato da; Osservatorio per la discarica Tre Monti, Gas Imola, Legambiente ImolaMedicina, Panda Imola, Salviamo il Paesaggio, Comitato Acqua Pubblica Imola, numerosi cittadini aderenti individualmente, Legambiente Emilia-Romagna, WWF Italia.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl