Cambiavento

Monumento di Sesto Imolese, sconcerto per l'accaduto

Pubblicata il 21 giugno 2017

Vai alla sezione Lettere e Commenti »

Spett.le redazione,
ho letto con grande sconcerto quanto verificatosi a Sesto Imolese, sul Monumento che ricorda i caduti della seconda guerra mondiale.
Vorrei ricordare al signor Vacchi, sempre sul pezzo appena si verificano delle malefatte, che solitamente le svastiche o croci celtiche vengono lasciate da nazisti con il colore nero, e non certamente con il "rosso comunista". Un colore ben distante dall'uso comune dell'estrema destra, chi ha esperienza in politica e ha qualche anno, sa a cosa mi riferisco.
Cosa questa, che tra l'altro dovrebbe conoscere il presidente dell'Anpi, ben "rodato" nella comunicazione politica.
Consiglierei dunque, sia al civico che ai vertici Anpi, di distinguere dai gesti di vandalismo autentici da quelli che, magari, lasciano il tempo che trovano, proprio perchè fatti, magari da qualcuno che vuole attirare l'attenzione su di se con gesti tanto gravi che dovrebbero essere poco pubblicizzati, pur essendo segnalati nelle dovute misure, come ha fatto a ragione anche la stampa.

Ci tengo anche a rammentare, che anche i simboli satanisti vengono tendenzialmente posti in situazioni ben distanti dalla politica. Sappiamo benissimo, che questo gruppo, ben pericoloso, non è però così stupido da compiere simili gesti alla luce del sole, e che anzi, predilige luoghi più vicini al culto che alla politica e alle guerre.

Peccato che il consigliere Vacchi mi pecchi così tanto di ingenuità. Eppure a Imola,non mancano le emergenze da attenzionare. Ad esempio,la battaglia a cui si è prodigato in varie sedi, come quella dei bagni pubblici, che pochi giorni fa ha coinvolto il popolo dei Guns. Indagare su dove il pubblico abbia espletato i propri bisogni, ad esempio, mi pare paradossalmente battaglia ben più redditizia, rispetto all'utilizzare la marachella di qualche teppista per farsi propaganda. Capisco che siamo vicini alla campagna elettorale, ma c'è un limite al buon senso.

(Nives Zardi)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl