Cambiavento

Urologia, sotto il dottor Emili nasce una rete clinica nel territorio metropolitano

Pubblicata il 30 giugno 2017

Vai alla sezione Salute »

Urologia, sotto il dottor Emili nasce una rete clinica nel territorio metropolitano
Imola. Nella sanità metropolitana di Bologna, parte un altro settore dopo il Lum (Laboratorio unico metropolitano) che ha visto trasferire il personale imolese in gran parte a Bologna e l'integrazione dei servizi amministrativi con un'unica conduzione, stavolta tocca all'Urologia che partirà il 1° luglio con una prima fase triennale grazie alla collaborazione fra le Ausl di Imola e Bologna. A dirigerla sarà l'imolese Emilio Emili che coordinerà un'equipe di oltre una ventina di dirigenti. Il direttore generale di viale Amendola Andrea Rossi è "soddisfatto perché il modello sarà cooperativo, collaborativo ma non competitivo", almeno si spera. In una seconda fase, dovrebbero essere coinvolti pure gli ospedali bolognesi Sant'Orsola e Malpighi.

Per il direttore sanitario di Imola Manuela Dall'Olmi "si tratta della realizzazione di una rete clinica interessante, un vero banco di prova attraverso il quale si dà agli utenti di tutta la Città metropolitana l'opportunità di accedere a cure con i medesimi standard qualitativi e di tempestività nel rispetto dei tempi di attesa delle liste. Anche i dipendenti avranno l'opportunità di migliorare il livello delle loro competenze".

Emili, che da moltissimi anni, lavora in Urologia nella provincia di Bologna pensa di conoscerne "luci ed ombre. Vogliamo disisegnare gli aspetti organizzativi e contribuire a ridurre le liste d'attesa negli ospedali metropolitani. Puntiamo a essere un punto di riferimento nazionale"

Ma cosa accadrà in concreto? Probabilmente qualche paziente, per avere un medico specializzato sul proprio problema urologico, dovrà spostarsi nell'ambito del territorio metropolitano e la stessa cosa potrà accadere ai medici anche se avranno una sede di lavoro prevalente. Il problema degli spostamenti dei pazienti non sarà facile, è sempre un tema molto delicato per la vicinanza dei parenti e degli amici in un momento di aumento medio dell'età forte nell'Emilia Romagna.

Accadrà in futuro la stessa cosa di Urologia per Chirurgia? Per il momento no, assicura Rossi: "Abbiamo una convenzione in essere con l'università sotto il coordinamento del dottor Pinna con risorse a Imola e Bologna e andremo a un rinnovo nei prossimi mesi".

(m.m.)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl