Cambiavento

Chiesto il processo immediato per l'uomo che uccise l'imprenditore Chiarini

Pubblicata il 1 luglio 2017

Vai alla sezione Cronaca »

Chiesto il processo immediato per l
Castel San Pietro (Bo). Le prove erano molte, il dna e altre, evidenti. Quindi si andrà verso il ìgiudizio immediato per Desmond Newthing, nigeriano di 25 anni accusato di aver ucciso a coltellate l'imprenditore Lanfranco Chiarini, trovato morto il 4 gennaio nella sua casa sulle colline di Palesio.

Per il nigeriano richiedente asilo, difeso dall' avvocato Andrea Speranzoni, il Pm Antonella Scandellari ha chiesto il processo per omicidio volontario, per la rapina di circa mille euro della vittima, per incendio e per il tentativo di distruzione di cadavere appiccando il fuoco nella casa. Il nigeriano fu fermato una settimana dopo dai carabinieri.

Il Gip Aldo Resta ha fissato un'udienza davanti alla Corte di Assise per il processo immediato, che prevede di saltare l'udienza preliminare quando si ritiene di aver raggiunto l' evidenza della prova e l'imputato è stato interrogato, ma la difesa può comunque chiedere il rito abbreviato: giudizio allo stato degli atti e riduzione di un terzo dell'eventuale pena. I familiari della vittima sono difesi dall'avvocato Massimo Leone.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl