Cambiavento

Verso le elezioni, Laghi attacca il Pd ma intanto rischia di perdere la Brienza

Pubblicata il 2 agosto 2017

Vai alla sezione Politica »

Verso le elezioni, Laghi attacca il Pd ma intanto rischia di perdere la Brienza
Imola. Le elezioni si avvicinano e, per quello che riguarda piazza Matteotti, è assai probabile che quelle politiche coincidano con quelle amministrative visto che il sindaco Daniele Manca sarà con tutta probabilità candidato dal Pd alla Camera.

Se così fosse, il voto nazionale farebbe da traino alle forze politiche nazionali anche a livello locale lasciando poco spazio ad eventuali esperienze civiche. E c'è chi comincia a preoccuparsi, ad esempio Giorgio Laghi, leader di Imola Migliore, lista a sinistra del Pd con il quale è alleata tanto da essere rappresentata in giunta dall'assessore alla Scuola Giuseppina Brienza, che però alcuni mesi fa è stata fra i fondatori di "Imola futuro", staccandosi dalla coppia formata da Laghi e Francesco Chiaiese che rischiano seriamente di rimanere senza riferimento nazionale, perché a sinistra del Pd negli ultimi tempi sono nati Mdp (Movimento democratico-progressista) fondato dal consigliere comunale ex Pd Domenico Errani in coalizione col Pd e Sinistra Italiana con Pietro Sergi, che pare punti su una lista comune con Rifondazione comunista e Pci in alternativa alla coalizione a guida Pd, quindi con un proprio candidato a sindaco.

Così Laghi si innervosisce e verga un comunicato di fuoco nel quale attacca duramente il segretario del Pd di viale Zappi Marco Raccagna: “Apprendiamo dalla stampa che il Pd è in ascolto del centro-destra moderato rappresentato dall'associazione Tommaso Moro, associazione che fino ad ora ha dichiarato di non schierarsi e di non avere identità, ne di destra ne di sinistra, e di essere disponibile a collaborare su progetti utili alla città, non solo con il Pd, ma anche con la destra (vedi Lega Nord e Forza Italia), con chi c'è, quindi una situazione tutta in divenire. Certo, la grande novità è che il Pd, ad Imola, voglia dialogare con il centro-destra. Se così fosse, l'esperienza di civici di sinistra, con un'identità ben precisa, che io rappresento in consiglio comunale (Imola Migliore), non avrebbe molto da condividere con una siffatta coalizione, quindi mi auguro che il segretario Raccagna abbia preso un abbaglio o si sia confuso nel definire la Tommaso Moro realtà di centro-destra. Per quel che riguarda sempre le dichiarazioni del segretario Raccagna rispetto al dialogo con gruppi civici a sinistra del Pd, formati da volenterosi cittadini che appartengono al mondo della sinistra riformista, ben radicati nella tradizione di governo che ha sempre contraddistinto la nostra città e che non hanno più partiti politici come punti di riferimento, puntualizzo, anche se il segretario dovrebbe ben saperlo, che la nascita di tali gruppi, 'Imola futuro' ad esempio, non hanno nulla a che vedere con Imola Migliore che aspetterà la fine di questa legislatura prima di decidere del proprio destino rispetto le prossime elezioni, per cui, dico al segretario Raccagna, che le spoglie di Imola Migliore saranno tali quando il gruppo consiliare lo deciderà”.
Dichiarazioni forti che però lasciano pensare che Laghi spaesato e in difficoltà nel tracciare il suo futuro percorso politico visto che aveva puntato tutte le sue carte sul “Campo progressista” di Giuliano Pisapia che però finora non ha definito cosa farà e comunque è alla ricerca di volti nuovi da presentare e sta perdendo per strada pure la Brienza.

Infine, Laghi critica la probabile situazione di commissariamento che la città dovrà affrontare se Manca si dimetterà, a legislazione invariata, per un posto a Montecitorio: “Il problema è il rischio che Imola debba affrontare un lungo periodo di commissariamento della città, dove tutti i cittadini non avranno più i loro rappresentanti politici e amministratori di riferimento, con conseguente blocco delle attività. Il nostro territorio non se lo può permettere. Inoltre , tutto ciò accadrebbe senza che ancora un progetto vero, di coalizione di centro-sinistra, sia stato messo in campo”.

(Massimo Mongardi)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl