Cambiavento

Incendio alla discarica Tre Monti

Pubblicata il 12 agosto 2017

Vai alla sezione Cronaca »

Incendio alla discarica Tre Monti
Imola. Un fumo denso, scurissimo, si è alzato nel pomeriggio di sabato 12 agosto, verso le 17.30, dalla discarica Tre Monti di Imola. Sul luogo sono intervenuti Vigili del fuoco, Arpa e, Ausl. Da chiarire le cause e soprattutto se nell'aria vi siano finite sostanze dannose per la salute.
“Non posso esimermi dal manifestare le mie perplessità su quanto accaduto – ha sottolineato in un comunicato il consigliere comunale Nicolas Vacchi, prsidente di “Nuova intesa civica”-. Sulla vicenda chiederemo che sindaco e assessore all'Ambiente si esprimano immediatamente e mettano al corrente la popolazione di quanto è accaduto, in particolare se vi siano conseguenze o danni all'ambiente o alla salute. Le norme di sicurezza hanno funzionato? Cosa è andato storto? Chiedo sin da ora a chi si debbano attribuire eventuali responsabilità per quanto gravemente accaduto: trasparenza e serietà anzitutto quando si tratta della salute dei cittadini e dell'ambiente che ci circonda”.

"Oggi sabato 12 agosto 2017, verso le ore 17.30, è scoppiato un incendio all'interno della discarica di Pediano, proprio nella nuova area fortissimamente voluta e autorizzata dal sindaco Manca e dai suoi degni compari di maggioranza, che ci piace ricordarlo nel 2013 hanno vinto le elezioni senza scrivere nel loro programma una sola parola a riguardo - si legge in un comunicato del ovimento 5 stelle -. Per oltre un'ora l'incendio ha sprigionato una colonna fumo nero e denso ed è stato domato solo grazie all'arrivo dei Vigili del Fuoco. Cos'è che in una discarica di rifiuti in teoria non pericolosi ha potuto prendere fuoco in quella maniera per di più in un giorno in teoria non lavorativo e se non bastasse all'indomani di una giornata di temporali e pioggia torrenziale? Prima che l'efficentissima macchina piddina insabbi tutto, faremo in modo che l'assessore competente comunichi quanto accaduto in consiglio comunale, ma soprattutto ci auguriamo che la Procura avvii un'analisi approfondita su quanto è successo oggi, sia per stabilire le responsabilità dell'accaduto sia per evitare che situazioni del genere si ripetano in futuro".

“Quello che non ci voleva era un incendio in quella discarica che tra mille ombre ora si ritrova ad avere come uniche luci, in una giornata estiva nemmeno tra le più calde ed aride, le fiamme che bruciano tonnellate di rifiuti a cielo aperto rilasciando nell'aria una nube certamente tossica - questo il primo commento di Marco Casalini, segretario Imolese della Lega Nord -. Voglio vederci chiaro e ci muoveremo come Lega Nord per chiedere tutti i chiarimenti sull'accadauto”.

“La discarica è sempre stata motivo di discussione in consiglio comunale e, come più volte ho avuto modo di sottolineare, - aggiunge Simone Carapia, il neo-consigliere comunale a Imola della Lega Nord - la sicurezza dell'impianto è a rischio e le possibili ricadute sull'area circostante in caso di incidenti sono profondamente pericolose. Sono già al lavoro per presentare la lista delle mie domande all'Amministrazione. Ridurre un incendio del genere ad un fuocherello per fare la grigliata è da parte di Hera irresponsabile e moralmente inconcepibile".

Anche il consigliere regionale leghista Daniele Marchetti interviene “La salute degli imolesi è la cosa che più mi preme ora e, quando a bocce ferme saranno più chiare le dinamiche d quello che è accaduto, presenterò in Regione un'interrogazione per chiedere conto all'Ausl di Imola e a tutti gli organi di controllo, i dati relativi a questo incendio. Spero che incidenti come questo aprano gli occhi a chi, come Imola e Baricella, vedrà la propria discarica ampliata. Territori sottoposti a forte stress per la presenza di discariche da decine di anni che rischiano di vedere la vita delle loro discariche prolungata per moltissimi anni ancora".

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl