Micino "maciullato" e abbandonato in una scatola trovato dalle operatrici del Gattile

Pubblicata il 3 settembre 2017

Vai alla sezione Solidarietà »

Micino "maciullato" e abbandonato in una scatola trovato dalle operatrici del Gattile
Imola. Sabato 2 settembre, nella mattinata, alle 7.30 le operatrici del Gattile hanno trovato l'ennesimo gattino, disperato, tutto maciullato dentro al corridoio esterno della struttura che fiancheggia l'autostrada. Achille (questo è il nome che le operatrici hanno dato al piccolo di 3 mesi è denutrito e in pessime condizioni.

È stato abbandonato dentro una scatola fuori dal raggio delle telecamere di sorveglianza. Ora rischia seriamente l'amputazione di una zampa, sempre che riesca a sopravvivere all'intervento. E' solo uno dei casi che quotidianamente devono affrontare le operatrici che si dedicano totalmente ai cani e gatti imolesi in difficoltà. Ma non basta, nei bandi del Gattile e del Canile di Imola non è previsto nessun budget aggiuntivo per queste emergenze che sono tutte a carico dei gestori.

Cosa sta facendo il Comune in merito, come intende affrontare il problema dei cani e dei gatti abbandonati in situazioni critiche? Il servizio di Pronto Intervento Veterinario (Assistenza Zooiatrica) sembra esistere solo sul sito del Comune è funzionante, operativo e quante segnalazioni ha ricevuto negli ultimi anni?

I cittadini devono sapere a chi rivolgersi, devono poter avere gli strumenti per salvare gli animali in pericolo senza che la loro azione ne metta in pericolo la vita e senza che vengano sobbarcati di lavoro e di spese ulteriori gli operatori del Canile e del Gattile.

La notizia è stata data dalla Lega Nord che farà un'interrogazione attraverso un'interrogazione del neoconsigliere Simone Carapia.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl