Cambiavento

Moka o macchinetta: qual è il caffè più buono?

Pubblicata il 12 dicembre 2017

Vai alla sezione Notizie Gustose »

Moka o macchinetta: qual è il caffè più buono?
Bere caffè è un'abitudine che ci contraddistingue in quanto italiani. Da nord a sud il consumo in grande quantità della bevanda scandisce, quasi in un rituale rinnovato ogni giorno, la giornata sia del lavoratore che dello studente, sia di chi lavora da casa o si trova perennemente in trasferta. La Moka è da sempre simbolo di questa tradizione. È questo uno strumento che è riuscito a fondare vere e proprie scuole di preparazione del caffè, custodito in quella antica saggezza che solo le nostre nonne sanno esprimere. Apparentemente facile nella preparazione, vista la semplice miscela di acqua e macinatura, la maestria nella realizzazione di un buon caffè si misura in tempi, quantità e dosaggio della fiamma. Tuttavia, al giorno d'oggi molte famiglie stanno preferendo al metodo tradizionale le nuove macchinette. Queste garantiscono non solo tempi di preparazione molto più brevi, ma anche una cremosità che solo il bar poteva, prima del suo avvento, offrire. Tradizione del gusto contro innovazione e velocità, quindi, rimane una sfida a cui il consumatore contemporaneo di caffè è chiamato a rispondere.

Moka o macchina? Una sfida ancora aperta
La qualità di un buon caffè si misura da diversi fattori. Buona miscela e modalità di preparazione sono i due fattori discriminanti. Non si può, tuttavia, pretendere di ottenere un caffè squisito né con la Moka né con le cialde se si sceglie un prodotto di bassa qualità. C'è comunque da dire che il mondo della Moka permette una gamma di sapori molto più ampia, in base all'abilità di chi lo prepara. Densità o fluidità maggiore, cottura lenta o a fiamma alta possono sancire successo o fallimento di un caffè. La macchina, al contrario, garantisce una prestazione sempre costante, che allontana ogni possibile insuccesso. Ad una visita improvvisa degli ospiti, che tipo di soluzione ci conviene adottare? La scelta dipende per l'appunto dalle nostra abilità.

Velocità e gusto
La moka si addice, quindi, a ritmi più lenti, mentre la macchina da caffè richiede pochissimi istanti per la preparazione. Basta inserire una cialda, magari scegliendo il gusto che più si addice al tipo di caffè che vogliamo assaggiare ed il gioco è fatto! in breve tempo ci è possibile optare per un caffè intenso, piuttosto che raffinato o leggero. Basta provare alcune delle miscele in commercio per capire subito quale fa per noi. È possibile vedere le cialde per il caffè anche su siti come cialdapoint.com, dove confrontare i prezzi e e scoprire le diverse miscele.

Cialda: varietà e sapore
Come abbiamo visto, la macchina da caffè può offrire tempi e qualità adatti a chi è sempre di fretta o a chi non è un maestro della Moka. Allo stesso tempo, grazie a questo strumento ci è possibile prepare in pochissimo tempo, non solo un normale espresso. Grazie alla grandissima varietà di cialde è possibile ritrovare miscele per orzo, Ginseng, tisane e quant'altro. Considerando queste caratteristiche la macchina da caffè risulta nettamente superiore alla Moka. Noi abbiamo quindi fatto la nostra considerazione. E voi? siete pronti ad accogliere il nuovo o preferite rimanere attaccati alla tradizione?

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl