Cambiavento

Con un finale sulla linea dei tiri liberi, l'Andrea Costa batte Ravenna

Pubblicata il 4 febbraio 2018

Vai alla sezione Sport »

Con un finale sulla linea dei tiri liberi, l
Imola. In un derby, in cui i biancorossi son privi di capitan Prato causa influenza, e in un palaRuggi tutto esaurito, Imola vince per 71-70. Entrambe le squadre iniziano a ritmo molto alto: Ravenna trascinata dall'asse Usa e Giacchetti mette subito in difficoltà i biancorossi che però trascinati da Maggioli non vogliono lasciare il passo agli ospiti, 7-11 al 6'. In pochi istanti con l'entrata in campo di Chiumenti e il solito Rice Ravenna si porta sul +10: 9-19 al 9'. Non bastano i 2 punti di Bell e la fantastica schiacciata di Alviti, lanciato da Gasparin, per chiudere in parità il primo quarto, che finisce 13-19 per gli ospiti.

In un avvio di secondo quarto dove Imola domina in difesa con Alviti e Simioni ma in cui non riesce a trovare continuità in attacco sopratutto con l'asse Usa, il punteggio è di 15-24 al 15'. Sono le triple di Simioni e Toffali, che dopo il canestro di Grant, riportano Imola a -5, 21-26 al 17'. E dopo tanta fatica e difesa solidi ecco il vantaggio imolese: la tripla di Alviti, il rimbalzo in difesa di Simioni, seguiti dalla tripla di Penna 27-26 per i ragazzi di coach Cavina. Che Ravenna non fosse venuta a guardare ma a giocarsi il match potevamo immaginarlo, Rice piazza nuovamente la tripla del vantaggio, ma Alviti dalla lunetta riporta in parità il punteggio: 29-29. Nonostante una trattenuta imbarazzante di Chiumenti su Alviti, la stessa ala biancorossa trova la tripla del vantaggio allo scadere della seconda frazione di gioco: 32-29 e squadre negli spogliatoi.

Riparte forte Ravenna al rientro sul parquet con la tripla di Masciadri a cui Alviti risponde a sua volta. Ravenna torna in attacco e Grant che cerca il canestro per la schiacciata ma viene stoppato da Maggioli. Con due falli inesistenti chiamati a Imola Montano dalla lunetta porta avanti i suoi, vantaggio subito spezzato dalla tripla di Penna: 38-36 al 23'. Clamorosa la schiacciata non data valida ad Alviti con conseguente tecnico chiamato a coach Cavina per proteste. Rice non realizza il libero a disposizione ma Vitale mette la tripla: 38-39 al 26'. Disattenzione di Penna che perde palla, lancia Vitale a canestro, ma Gasparin da 3 riporta i suoi a -1, 41-42 al 28'. Torna in attacco la squadra di coach Cavina Bell scarica a Penna dall'angolo che realizza la tripla e quando Ravenna tocca in attacco le viene chiamato fallo sul blocco permettendo così a Imola di tornare immediatamente in attacco. Attacco che Penna sfrutta andando in penetrazione e realizzando il canestro: 46-43 al 29'. Lo stesso play imolese commette fallo su Vitale, che va in lunetta a mette 1su2. Bell realizza, seguito da Penna che dalla lunetta mette 1su2. Ma l'OraSì non vuole lasciar dilagare i padroni di casa e Chiumenti con un gancio da sotto realizza: 49-45 il punteggio. Il +6 imolese le piazza Wilson dalla lunetta a 27' dallo scadere del terzo quarto. Ravenna in attacco perde palla e con 5' a disposizione la preghiera di Penna non va a buon fine: 51-45 al 30'.

Riapre le danze degli ultimi 10 minuti di gioco Simioni, seguito da Bell che dalla lunetta realizza ill ibero a disposizione con annessa tripla consecutiva: 57-45 al 32'. Ravenna prova ad accorciare il divario con due bombe di Giacchetti e Rice, ma Alviti realizza dalla lunetta 2su2 e riporta i suoi sul +9 al 34'. La squadra di Martino sembra Rice dipendente che ancora realizza ma Wilson in attacco subisce fallo e realizza 2su2: 61-52 al 35'. E' l'asse Usa ravennate che riporta gli ospiti attaccati ad Imola sul punteggio d 61-57 al 37'. Imola non riesce più a trovare continuità in attacco e Rice riporta i suoi sul -2, ma è Din Din Gasparin a realizzare dall'angolo: 64-59 il punteggio al 38'. Tripla vitale per i biancorossi visto che il quarto fallo fischiato a Wilson manda in lunetta Montano che realizza 2su2, 64-61. Penna perde palla in penetrazione, Grant ne approfitta e va a canestro subendo anche fallo da Alviti: 64-63 il punteggio con Grant in lunetta e 1'31' da giocare. Grant sbaglia, Bell prende il rimbalzo e Penna in penetrazione realizza. 66-63. In attacco Ravenna non sbaglia e piazza il canestro del -1, 66-65. Wilson subisce fallo in attacco e in lunetta realizza solo 1 dei due liberi a sua disposizione. 67-65 con 36' da giocare, time out chiamato da Ravenna. Palla in mano agli ospiti che sulla rimessa non trovano la tripla di Rice, Gasparin prende il rimbalzo, subisce fallo e va in lunetta, realizzando 1 su 2.Ravenna in attacco trova la schiacciata di Rice e si porta sul -1, 68-67. Time out di Imola con 19' da giocare e Bell in lunetta. La guardia americana realizza 2su2, 70-67. Ravenna corre in attacco ma Imola commette fallo su Giacchetti che va in lunetta e realizza 1 su 2, 70-68 con 8' da giocare. Rice commette fallo su Maggioli mandandolo in lunetta e il centro biancorosso 1 su 2. Con 7' da giocare Ravenna palla in mano, 71-68 il punteggio. Imola commette fallo e Rice dalla lunetta realizza 2 su 2, portando Ravenna in svantaggio di un solo punto. Alviti sbaglia la rimessa, palla di nuovo a Ravenna ma Montano pesta la riga di bordo campo. Palla a Imola e scadere della sirena.

Andrea Costa Imola Basket - OraSì Ravenna 71-70
(13-19; 32-29; 51-45)

IMOLA: Turrini ne, Bell 10, Alviti 15,
Maggioli 6, Wiltshire ne, Cai ne,
Wilson 11, Gasparin 7, Toffali 3,
Rossi ne, Penna 14, Simioni 5.

RAVENNA: Montano 6, Sgorbati,
Giacchetti 10, Chiumenti 6, Raschi 2,
Esposito, Masciadri 7, Cinti ne, Vitale 6,
Rice 18, Grant 15.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl