“Festival Turismo e Outdoor” a Fiere di Parma

Pubblicata il 8 febbraio 2018

Vai alla sezione Turismo & Motori »

“Festival Turismo e Outdoor” a Fiere di Parma
Parma. Un appuntamento unico in Italia per quanto riguarda i nuovi trend del turismo attivo e gli sport all'aperto. Stiamo parlando del “Festival Turismo e Outdoor” che avrà luogo a Fiere di Parma dal 15 al 18 febbraio.

Non solo camper e caravan, non solo mete per un turismo esperienziale, non solo sport e attrezzature, T&O è tanto altro. Oltre 100 mila mq dedicati ai mezzi e alle destinazioni del turismo plein air, uno spazio al coperto di 30.000 mq riservato al mondo del ciclismo con un anello indoor, unico in Italia, per provare mountain bike ed e-bike. Presenti anche altre quattro aree test negli altri padiglioni: una vasca hydro per sperimentare dalla canoa al kayak allo stand up paddle; una walking area grazie alla quale gli amanti del trekking e del nord walking potranno provare materiale tecnico sulle diverse tipologie di attrito; un'area per arrampicata per i climbing-lover e area drive test messa a disposizione dalle case produttrici di camper e caravan.

Un format unico per scegliere, tra 200 espositori, la destinazione delle prossime vacanze (dalle montagne ai borghi, dai laghi ai percorsi enogastronomici) e per testare il camper con cui arrivarci, gli accessori e i mezzi con i quali vivere la propria esperienza turistico-sportiva, dalla e-bike alla canoa, dal set per il golf fino alle calzature più tecniche.

T&O, che chiuderà domenica 18 febbraio, infatti ospita anche il Bike spring festival (16-18 febbraio) e il Parma golf show ( 17-19 febbraio).

Un appuntamento denso di proposte con il quale Fiera di Parma intende assecondare, con modalità insolite e avvincenti, quei nuovi trend capaci di valorizzare l'immenso patrimonio naturalistico e culturale (enogastronomia inclusa) dell'Italia.

La prima edizione di T&O cade in una congiuntura favorevole. Il tasso di crescita del turismo in Italia nei primi sei mesi del 2017 ha fatto registrare una crescita, superiore a tutti gli altri paesi UE (+11,8%). Secondo i dati della Banca d'Italia, poi, nel 2016 i turisti internazionali che hanno scelto il nostro Paese per una vacanza che combina ruralità e enogastronomia sono stati circa il 3% dei vacanzieri totali per un totale di 5,4 milioni di pernottamenti e oltre 600 milioni di spesa.

Turismo del “gusto” ma anche turismo sportivo: sempre nel 2016, 528 mila stranieri hanno raggiunto il nostro Paese avendo come motivazione principale della vacanza, la pratica di uno sport, generando 2,8 milioni di pernottamenti e una spesa di 271 milioni di Euro.
Anche gli italiani si riscoprono “attivi” e lo sport diventa motivazione del viaggio: secondo l'Istat lo è il 4,7% dei viaggi effettuati dagli Italiani nel corso del 2016.

E se il turismo esperienziale, quello capace di favorire una vera “full immersion” nei luoghi, nel benessere fisico e nella cultura chiama, T&O risponde. Con proposte che spaziano dagli itinerari di Piero della Francesca (Rimini, Urbino, Sansepolcro, Monterchi, Arezzo, Perugia le città che ospitano i capolavori del maestro) a quelli del Sommo Vate (Firenze, Scarperia e San Piero, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, Faenza e Ravenna). A cui si aggiunge Hiking Europe, una rete di 1.170 km di trekking che si dipana tra 4 paesi: Italia (Emilia Romagna), Spagna (Catalunya), Croazia (Regione di Dubrovnik-Neretva) e Irlanda (Donegal) (*). Presente anche l'estero con rappresentanze di Austria, Slovenia, e Finlandia solo per citarne alcune. Nell'anno dedicato al Cibo, una ricca proposta di circuiti enogastronomici tipi della Food Valley.

Viaggi veri che si affiancano a viaggi immaginari. La geofantastica di Gianluca Caporaso, l'Appennino narrato da Mario Ferraguti da anni studioso delle tradizioni e leggende legate al territorio tosco-ligure-emiliano. Ci sono anche il fotografo Alberto Bregani, classe 1962 considerato tra i più validi interpreti del bianco e nero, Fulvio Ervas che nei suoi libri intreccia letteratura e scienze naturali e Paolo Morelli, scrittore appassionato di filosofia della montagna. Tutti protagonisti del programma di Incontri&Racconti che si svolgeranno a Fiera di Parma dal 15 al 18 febbraio e curato da Diari di Bordo (Pad 6 - Travel Arena).

Al palinsesto si aggiunge il reading- concerto di Giorgia Bartoli e Andrea Dardari sulle pagine del libro di John Krakauer “Nelle terre selvagge”.
Il salone T&O, Turismo e Outdoor è realizzato da Fiere di Parma in collaborazione con APC - Associazione Produttori Caravan e camper.


Incontri “Diari di Bordo”
15 febbraio, ore 17 - Viaggi e libri. Incontro pubblico con Fulvio Ervas
16 febbraio, ore 16 - Viaggio tra le creature magiche dell'Appennino con Mario Ferraguti
con Andrea Gatti, Giacomo Agnetti, Mario Ferraguti
16 febbraio, ore 17 - Presentazione La montagna in chiaroscuro, di Alberto Bregani, Ediciclo edizioni
17 febbraio, ore 16 - Gianluca Caporaso Narrazioni e letture da Appunti di Geofantastica, Lavieri ( lncontro dedicato ai bambini)
17 febbraio, ore 17 - Presentazione Vademecum per perdersi in montagna, di Paolo Morelli, Nottetempo
18 febbraio, ore 17 - Into my self. Spettacolo teatrale Ichinen Duo

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy