All'autodromo si racconta la storia di motori di Ivo Tosi

Pubblicata il 20 febbraio 2018

Vai alla sezione Eventi »

All
Imola. Il motociclismo e l'autodromo, una lunga storia piena di gare, episodi, piloti, ma anche di persone con una passione sfrenata. Da questa considerazione è nata l'idea dell'iniziativa "BBFT, una storia Imolese Tributo a Ivo Tosi", che si svolgerà alla sala Senna dell'hub turistico interno all'"Enzo e Dino Ferrari" sabato 24 febbraio (dalle 16,30) grazie alla collaborazione tra Corso Bacchilega, CooperAttivaMente, Motosapiens, Imola-Faenza Tourism Company, CulTurMedia Legacoop, Alleanza delle Cooperative Italiane e il neonato Motoclub Racing Imolese #96.

Ivo Tosi, ideatore delle moto BBFT scomparso cinque anni fa, è riconosciuto come uno dei più grandi  tecnici del paddock di natura imolese per il periodo che va dal 1976 al 1990.

L'evento ripercorrerà la lunga e fruttuosa carriera a partire dai primi approcci insieme col pilota imolese Giuliano Gerani fino all'apice del 1988, anno della conquista del campionato italiano e della top ten nel mondiale classe 80 con Giuseppe Ascareggi. Una storia che va delle minicilindrate 50 ed 80 cc fino alla sperimentazione in 125, ma anche un'avventura fatta di ore e sudore fuori dal lavoro per creare i motori, le carenature ed i tanti particolari di cui è fatta una moto da corsa. Attorno al compianto Ivo ed a Alfio Tosi numerosi e fidati amici hanno contribuito alla rincorsa di un grande sogno, poi centrato con il campionato italiano ma purtroppo cassato per problemi di budget e per via di un motociclismo che stava cambiando troppo in fretta.

L'evento in programma vuole ricordare tutto questo: l'uomo, la macchina, gli amici e il motociclismo d'altri tempi ad Imola. Un appuntamento storico dedicato a chi c'era ma anche a chi vuole scoprire le radici di una passione che ha contribuito a dare a questa zona il grande nome di Motorvalley

Per l'iniziativa "BBFT, una storia Imolese. Tributo a Ivo Tosi" verranno esposte alcune moto e realizzazioni BBFT originali che riscenderanno idealmente in pista per ricordare l'indimenticato Ivo, che amava dire che "la meccanica non è la moglie del meccanico" a testimonianza di una passione innata. Accanto, in una precisa cronostoria, tanto inedito materiale storico, fotografico e giornalistico del tempo. L'ingresso è gratuito.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy