In cerca di Radio Alice al TILT domenica 11 marzo

Pubblicata il 8 marzo 2018

Vai alla sezione Cultura & Spettacoli »

In cerca di Radio Alice al TILT domenica 11 marzo
Chi non si ricorda Radio Alice, la radio megafono del movimento del '77? Certamente non i più giovani. Ma i giovani degli anni '70, oggi adulti ormai attempati, probabilmente sì. L'11 marzo 1977 veniva ucciso a Bologna nel corso di scontri fra il movimento degli studenti e le forze dell'ordine, Francesco Lorusso, uno studente in Medicina militante di Lotta Continua. Fu colpito in via Mascarella da un proiettile esploso ad altezza d'uomo da un carabiniere di leva, durante disordini nati da scaramucce fra formazioni studentesche di diverso orientamento politico. Erano anni di impegno e di protesta giovanile nelle scuole, nelle Università e Bologna fu una delle città più coinvolte dal movimento di quegli anni.
Quel tragico episodio fu l'inizio di nuovi scontri e nuove manifestazioni segnate da rabbia e ribellione verso le Istituzioni, i partiti e gli schemi culturali predominanti. Fu Radio Alice, una delle prime radio libere a vedere la luce, a dare voce a quegli eventi, ma ancora prima, a dare voce per prima alle decine di persone che telefonavano per raccontarsi, interloquire in diretta. La radio finì la sua avventura il giorno dopo l'assassinio di Lorusso a seguito dell'irruzione della polizia nei locali di via del Pratello 41 da dove la radio trasmetteva.

Di questo si racconta nella piéce teatrale “ In cerca di Alice. Una radio dal nome di donna” allestita dall'Associazione TILT che va in scena domenica 11 marzo alle 17,30 al Teatro Lolli.
Un gruppo di amici che ha vissuto insieme l'esperienza di Radio Alice si incontra dopo quarant'anni e decide di scrivere a più mani la storia dell'emittente bolognese. Tra passione, distacco e ironia, si scambiano parole che fanno affiorare un momento della loro vita passata ma non spenta.

Testo di Giuliana Zanelli, coordinamento registico Cristina Gallingani e Luigi Tranchini, Colonna sonora e tecnica Luigi Tranchini, con Letizia Bassi, Cristina Gallingani, Valda Garuti, Virna Gioiellieri, Stefania Marinaccio, Orfeo Raspanti.

Al termine dello spettacolo, sarà offerto un aperitivo dall'Associazione.

L'ingresso è a offerta libera.

 

(v.g.)
 

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl