Al via “Novecento e dintorni” alla libreria Atlantide

Pubblicata il 9 marzo 2018

Vai alla sezione Cultura & Spettacoli »

Al via “Novecento e dintorni”
Castel San Pietro Terme (Bo). Prende il via mercoledì 14 marzo la rassegna “Novecento e dintorni” organizzata dalla libreria Atlantide, con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme.
Ricordiamo che a causa del maltempo il primo evento era stato rinviato.
L'iniziativa ha l'intento di percorrere un breve viaggio nei primi decenni del Novecento attraverso il racconto di vite e storie diverse tra loro che possano restituire un quadro variegato di quel momento storico.

Il programma
Mercoledì 14 marzo, alle ore 18.15, Libreria Atlantide ospiterà Luciana Tufani, fondatrice e presidente del Centro Documentazione Donna, editrice della omonima casa editrice e della rivista Leggere Donna, in compagnia di Lisa Laffi, autrice de Cento passi di donne – Figure femminili attraverso la storia di Imola, per presentare il volume I racconti di Sfinge di Eugenia Codronchi. Parteciperà anche Giulia Ciarpaglini, autrice e direttrice della biblioteca del Centro Documentazione Donna, con letture di brani del testo.

Eugenia Codronchi, figlia del senatore Giovanni Codronchi Argeli e di Giulia Pozzi, con lo pseudonimo Sfinge pubblicò una ventina di libri, romanzi, novelle, testi teatrali, saggi, articoli su riviste. Visse gli ultimi anni della sua vita a Castel San Pietro Terme, nella villa Coccapane, dove morì nel 1934. Scrive l'editrice Tufani nella prefazione al libro «Eugenia, come altre [scrittrici ndr] parla di maternità, divorzio e separazione, adulterio affrontati con sguardo lucido e con ironia pungente ma anche con l'affettuosa partecipazione che solo una conoscenza diretta consente».

A questo primo incontro farà seguito, mercoledì 21 marzo, alle ore 20.45 Paolo Casadio, già autore de La quarta estate, con il suo romanzo Il bambino del treno, Piemme, ci condurrà negli anni della Seconda Guerra Mondiale: Una famiglia e un cane, una minuscola stazione lungo la linea ferroviaria Faenza-Firenze, un piccolo microcosmo negli anni compresi tra il 1935 e quelli della guerra, quando quel quieto universo apparentemente distante dalla quotidianità del conflitto verrà sconvolto dall'arrivo di un treno diverso dai soliti. Dialogherà con l'autore Paolo Bassi, accompagnamento musicale con le note del fisarmonicista Ivan Corbari.

Per finire, Atlantide ospiterà venerdì 13 aprile, alle ore 18.15 Paolo Malaguti, candidato al Premio Strega 2016 con La reliquia di Costantinopoli, per parlarci de Prima dell'alba, Neri Pozza: romanzo storico dai toni noir dedicato all'artigliere Alessandro Ruffini fucilato il 3 novembre 1917 per un sigaro in bocca. Storia vibrante che si sviluppa a ritroso dagli anni Trenta ai giorni della disfatta di Caporetto. Dialogherà con l'autore Corrado Peli.

Gli incontri, ad ingresso gratuito, si svolgeranno nei locali di Libreria Atlantide a Castel San Pietro Terme, via Mazzini 93, secondo gli orari indicati.

Per ulteriori informazioni contattare Libreria Atlantide al numero di telefono 051.6951180 o a mezzo email a info@atlantidelibri.it

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy