Il "Grande Fratello" è tra di noi

Pubblicata il 22 marzo 2018

Vai alla sezione Dal mondo »

Il "Grande Fratello" è tra di noi
Sono oggetti che ormai ci accompagnano nella quotidianità e dei quali non riusciamo più a farne a meno. Sono diventati gli aiuti per le nostre più svariate esigenze e i fedeli compagni dei nostri momenti di solitudine. Possono assumere le forme e le dimensioni più diverse: tascabili, da borsa e, per quelli più ingombranti, da tavolo. Ricorriamo a loro per ottenere informazioni e notizie, chiarimenti e delucidazioni circa le problematiche più diverse. Siamo talmente abituati alla loro compagnia ed a ricorrere al loro uso che quasi non ci rendiamo conto che attraverso il dialogo con i loro schermi hanno assunta la forma di un diario, di un confidente, di un amico.

La realtà, come troppo spesso accade, è ben diversa: la comunicazione a mezzo di internet è quanto di più volatile ed intangibile possa esistere; l'evoluzione del sistema, troppo veloce per un mondo ancora abituato al foglio di carta, non ha consentito di programmare e rendere efficaci sistemi di controllo, di verifica, di autenticità (sorge il dubbio che non si sia voluto farlo ...).
Scriviamo messaggi, a volte di carattere estremamente e riservato, basandoci unicamente sul nostro essere sinceri in quel preciso istante, dimentichi che sul web non si è mai soli. Migliaia e migliaia di occhi più o meno discreti ci osservano, ci controllano, ci spiano. Sistemi di lettura e di ricodifica di un testo scritto permettono di estrapolare il recondito significato a volte celato tra le parole, di individuare le nostre tendenze, i nostri gusti, le nostre preferenze. Anche quelle più recondite e, a volte, inconfessabili.

Se il dubbio di essere osservati e ascoltati dal "Grande Fratello" si era insinuato nelle nostre menti pur insistendo nel riportare sui piccoli schermi i nostri dialoghi quotidiani, ora abbiamo la quasi certezza che chi è interessato a conoscere le nostre idee circa determinati argomenti, ha fatto del discorso a mezzo internet un sistema in grado di far impallidire le interviste a campione in grado di individuare le opinioni altrui. Così, mentre "dialoghi" su face book con un amico, o twitti a piene mani o ti impegni in qualche altra forma di scrittura/dialogo individuata in un nuovo strampalato inglesismo coniato per la bisogna, (non hai nessuna certezza che dall'altra parte ci sia proprio lui ...) qualche orecchio particolarmente attento, cataloga le tue idee, le tue tendenze, i tuoi bisogni, le tue speranze.

Ora, dopo averci rubato a man bassa i nostri segreti, le nostre confidenze, i nostri sogni, ci ricompenseranno con un po' di denaro e, dopo il danno la beffa, qualcuno di noi si sentirà pure soddisfatto e griderà che giustizia è fatta. Un mondo pieno di tristezza, di falsi valori.

Ripenso a quanto accaduto negli States, 50 milioni di persone tradite, opinioni che hanno permesso di costruire un personaggio alla stregua dei nostri sogni, delle nostre attese, dei nostri bisogni. Sento aggiungere tristezza a tristezza: fino a qualche tempo fa era il rappresentante del partito politico che ti indicava la via da seguire, l'idea da condividere. Lui era convinto della bontà e della correttezza del suo pensare, del suo credere e te lo presentava con le sue parole, la sua convinzione e correttezza: se ne guardava bene dal seguire l'onda contraria o diversa anche se vincente: l'idea non può essere scalfita da un vento contrario. Ecco, ho sbagliato nella scelta del tempo del verbo: l'idea non poteva essere...

(Mauro Magnani)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy