Giocasport, “Sport a 360°... ricarica al 100%”

Pubblicata il 14 aprile 2018

Vai alla sezione Sport »

Giocasport, “Sport a 360°... ricarica al 100%”
Faenza. Organizzata dal Centro sportivo italiano, dall'Ufficio provinciale scolastico di Ravenna, dal Coni di Ravenna, dall'assessorato allo Sport del Comune di Faenza e dall'assessorato allo Sport della Provincia di Ravenna, in collaborazione con le scuole primarie di Faenza e Brisighella, la manifestazione “Giocasport” compie quest'anno 33 anni.

Supportata inoltre dalla Bcc e dal centro commerciale “La Filanda di Faenza”, l'iniziativa sportiva fu ideata dal recentemente scomparso prof.Daniele Gatti nel 1985, per l'ottavo anno consecutivo verrà gestita dai tecnici Csi Gianluca Palma e Federica Torrisi che, in accordo con le scuole aderenti e grazie all'aiuto dei tecnici delle società, durante I mesi invernali hanno approfondito tematiche relative all'Educazione motoria.

Le giornate di Giocasport, che quest'anno ha come titolo “Sport a 360°... ricarica al 100%”, saranno due, e si terranno al Pala Cattani il 17 aprile e il 20 aprile. In questa occasione verranno coinvolte 50 classi tra quarte e quinte, per un totale di 1100-1150 alunni. La giornata del 17 sarà dedicata alle clasi quarte (che svolgeranno attività legate agli schemi motori di base, come correre, saltare e fare capriole in percorsi prestabiliti), mentre quella del 20 alle quinte, che, invece, si cimenteranno in giochi di squadra, di agilità, tornei di dodgeball e di palla rilanciata.

Come nelle edizioni precedenti inoltre, sia i bambini delle classi quinte che quelli delle quarte, saranno invitati a riflettere sul tema proposto dal titolo sopracitato della manifestazione elaborando disegni che verranno esposti presso il  “La Filanda” a partire dal 21 aprile fino al 6 maggio; sempre sabato 21 aprile 2018 alle ore 17 presso la Filanda verranno consegnate le medaglie per tutti I bambini che hanno partecipato alla manifestazione.

“Giocasport rappresenta un'ottima occasione di movimento e socializzazione: al giorno d'oggi infatti bambini e ragazzini tendono a stare chiusi in casa in compagnia di tablet, cellulari e playstation; il gioco nel tradizionale in cortile è ormai stato accantonato, e questo rappresenta un problem per le nuove generazioni”, commenta infine l'assessore allo Sport Claudia Zivieri.

(Annalaura Matatia)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl