Le iniziative di “Sulle strade della Libertà”

Pubblicata il 17 aprile 2018

Vai alla sezione Memoria »

Le iniziative di “Sulle strade della Libertà”
Imola. Un programma ricco di iniziative per celebrare il 73° anniversario della Liberazione. Le iniziative hanno avuto inizio lo scorso 10 marzo e si concluderanno il 12 maggio prossimo: due mesi per ricordare i diversi protagonisti della Liberazione della città e rendere loro doveroso omaggio e ricordo.

“Vogliamo ricordare l'anniversario della Liberazione e rendere onore alla medaglia d'Oro al valor militare per attività partigiana di cui Imola si fregia, ripercorrendo le tappe che portarono alla liberazione della città - racconta Adriana Cogode, Commissario straordinario del Comune di Imola, dall'introduzione del depliant 'Sulle strade della Llibertà' -. Una serie di appuntamenti promossi per commemorare il contributo di quanti, donne e uomini, civili e militari, hanno saputo scegliere e difendere le proprie terre e riscattare la libertà propria e del Paese. Agli incontri interverranno le autorità civili, militari e religiose, oltre che le classi degli istituti scolastici coinvolti nel progetto 'Quando un posto diventa un luogo', attraverso il quale si è inteso dare voce agli adolescenti sul delicato tema della memoria cosciente”.

“Quando un posto diventa un luogo”
Anche quest'anno viene riproposto il progetto di arte pubblica “Quando un posto diventa un luogo” dedicato alla storia del territorio imolese dal 1943 al 1945, che ha riscosso molto successo nelle precedenti edizioni grazie al lavoro delle istituzioni pubbliche (Comune, Cidra e scuole) e della curatrice del progetto Annalisa Cattani. Dopo aver partecipato a laboratori di didattica della storia, finalizzati all'inquadramento storico e all'incontro con protagonisti ancora viventi della Resistenza e a laboratori di arte pubblica, gli studenti hanno lavorato per individuare una modalità di riproposizione dei luoghi della memoria, una vera re-inaugurazione che parli un linguaggio attuale e dia vita, parola ed emozione nuovamente a una statua, una lapide, una strada o restituisca “un volto” a una staffetta partigiana o ci riporti nelle cantine della Chiesa del Carmine dove tanti trovarono rifugio in quegli anni bui.
Il progetto, ideato dall'artista Annalisa Cattani, è stato sostenuto inoltre dall'Anpi, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, dal Con.Ami e dal CISS/T di Imola.
Questa edizione vedrà re-inaugurati nove luoghi e monumenti della città di Imola.

Il proigramma completo delle iniziativa >>>>

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy