“Ascoltami. Ricordami”, un documentario per ricordare partigiani e partigiane

Pubblicata il 25 aprile 2018

Vai alla sezione Memoria »

“Ascoltami. Ricordami”, un documentario per ricordare i partigiani
Bologna. “Ascoltami. Ricordami” è il titolo del nuovo documentario di Giuliano Bugani che affronta il tema delle partigiane e dei partigiani torturati e uccisi dai fascisti durante la Resistenza. La prima nazionale avrà luogo sabato 28 aprile, ore 17.30, al cinema teatro Galliera di Bologna (via Matteotti 27) (ingresso gratuito).

Il progetto, ideato da Bugani nel 2015, dopo tre anni di attesa viene presentato in prima nazionale nel prestigioso cinema teatro bolognese, già sede di proiezioni di documentari di inchiesta, e sperimentali.

Ascoltami. Ricordami” è un documentario sperimentale privo di parole, dove l' unico sonoro sono le musiche. Il progetto di Giuliano Bugani, che ha curato la regia, vede la collaborazione di Simone Ciani, per il montaggio, di Massimiliano Valentini per la trasposizione fotografica, di Giulia Emma Tortorici per le musiche, di Sonia Cavallin per l' editing grafico, di Massimo Recchioni, storico e scrittore, di Sonia Residori, storica dell'Istituto storico della Resistenza e dell'Età contemporanea della Provincia di Vicenza “Ettore Gallo”.

“In questo documentario, nessun nome, nessuna identità dei partigiani, e delle partigiane, né dei luoghi, poiché la lotta e il martirio furono di migliaia di combattenti in ogni luogo d' Italia, e le immagini del documentario vogliono proporre l' identità collettiva e non singola - racconta Bugani -. La traccia sperimentale della narrazione del film si concentra sulle immagini, in una sequenza di fotografie e filmati dell'epoca, lettere di condannate e condannati a morte. In questo documentario non esiste voce sonora, sono i morti della Resistenza a parlare, e i morti non hanno voce”.
Ecco perché “Ascoltami” come prima parte del titolo, “perché solo chi saprà ascoltare le non parole ma l'anima di questi martiri sarà anche in grado di dare vita al 'Ricordami', che questi martiri ci chiedono nel documentario”.

“Un documentario sulla violenza fascista, sulla crudeltà fascista, di una lotta che oggi, troppo spesso, da più parti, viene volutamente negata o dimenticata”, conclude Bugani.

Il progetto è stato realizzato con il contributo di: Anpi Bologna (Associazione nazionale partigiani italiani); Cucine popolari Bologna; Anppia Bologna (Associazione nazionale perseguitati politici); circolo Arci Guernelli Bologna; “La fattoria di Masaniello” Bologna; Anpi sezione “Martiri del Grappa” Bassano del Grappa; Lettera “Memoria e Libertà” Catania; leggilanotizia.it quotidiano online.
E con la collaborazione di: Archivio cinematografico della Resistenza di Torino, Città di Bassano del Grappa, assessorato alla Promozione del territorio e della cultura; Istituto storico della Resistenza di Parma, Istituto storico della Resistenza di Forlì-Cesena, Istoreco (Istituto storico di Reggio Emilia)line, Circolo fotografico Santa Viola di Bologna, Musei Biblioteca Archivio di Bassano del Grappa.

Il cinema teatro Galliera si trova in via Matteotti 25/27 si trova a ridosso del centro storico ma non in zona a traffico limitato, per chi arriva in auto si consiglia il parcheggio Bologna Salesiani – Metropark (via Giacomo Matteotti 5) distante circa 2' dal cinema.
E' possibile parcheggiare anche nelle vie adiacenti al teatro, Via Jacopo Della Quercia, Via Tiarini, Via Donato Creti, nelle aree sosta delimitata dalle strisce blu, ricordarsi di pagare la sosta anticipatamente presso i vari parchimetri e di esporre il talloncino all'interno del proprio veicolo.

Informazioni: www.indygroundfilm.com - bugani.giuliano@gmail.com
Guarda il trailer >>>>

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl