Raccolta rifiuti, al via la riorganizzazione nel comune di Mordano

Pubblicata il 3 maggio 2018

Vai alla sezione Ambiente »

Raccolta rifiuti, al via la riorganizzazione nel comune di Mordano
Mordano. Al via nel territorio comunale la riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti. Il progetto, in collaborazione con Hera, ha l'obiettivo di aumentare la raccolta differenziata e recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, come organico, plastica e vetro, carta. Questo consentirà di razionalizzare il consumo di risorse, realizzando importanti benefici per l'ambiente e per le generazioni future.
L'obiettivo da raggiungere entro il 2020 è il 79% di raccolta differenziata, come previsto dal “Piano regionale di gestione rifiuti” e per raggiungerlo saranno introdotte delle modifiche al servizio di raccolta, che interesseranno i cittadini dell'intero territorio comunale.

LE NOVITA'
La Carta Smeraldo
La prima riguarda il sistema di riconoscimento che sarà applicato a tutti i contenitori dei rifiuti, tranne quello del vetro, che saranno apribili solo attraverso l'utilizzo di una tessera nominativa, la Carta Smeraldo. Il verde dell'ambiente diventa quindi “smeraldo” per ricordare quanto sia prezioso l'impegno per la salvaguardia del pianeta, che passa anche dal recupero di risorse, possibile grazie a una buona raccolta differenziata.

I cassonetti
I cassonetti saranno raggruppati in postazioni (Isole ecologiche di base), in ciascuna delle quali si troveranno tutte le principali raccolte differenziate (organico, potature, plastica e lattine, vetro, carta e cartone). Ci sarà anche il contenitore per l'indifferenziato che, diversamente dagli altri, sarà dotato di una calotta, un sistema che permette l'inserimento di quantità limitate di rifiuti pari a 30 litri, l'equivalente di un sacchetto della spesa.

Introdotto l'organico, eliminata la raccolta a sacco della carta
Si introduce quindi la raccolta dell'organico e, diversamente da adesso, carta e cartone dovranno essere conferiti negli appositi cassonetti e non più nei sacchi.

Le utenze non domestiche
Tutte le attività che producono quantità rilevanti di imballaggi in cartone, in vetro, in legno, in plastica e alluminio, oppure organico, per le quali i cassonetti stradali delle Isole ecologiche di base non sono sufficienti potranno richiedere servizi dedicati di raccolta direttamente presso l'attività. Per quanto riguarda il rifiuto indifferenziato, le attività che producono una quantità di rifiuti non differenziabili incompatibili con il conferimento nelle calotte stradali, potranno richiedere ulteriori contenitori dedicati di diverse volumetrie a seconda del fabbisogno.

Si avvia la sperimentazione per introdurre la tariffa puntuale
Il nuovo sistema permetterà un percorso graduale di applicazione di sistemi tariffari equi e proporzionati (Tariffa Puntuale), che terranno conto della effettiva produzione di rifiuti indifferenziati incentivando i comportamenti virtuosi. Nel secondo semestre dell'anno verrà monitorato l'andamento del nuovo servizio e, sulla base dei comportamenti effettivamente rilevati, si andranno a definire entro dicembre, le caratteristiche della Tariffa Puntuale nel Comune di Mordano. Da gennaio 2019 la Tariffa Puntuale sarà applicata nel Comune e ne sarà data comunicazione a tutta la cittadinanza. Con la tariffa puntuale, quindi, si misurano solo i rifiuti indifferenziati, non le altre tipologie. Organico, carta, cartone, plastica e vetro, lattine, potature possono essere conferiti un numero illimitato di volte senza alcun aggravio economico in bolletta.

Come è composta la tariffa puntuale
La tariffa puntuale è composta da tre voci. La prima è una Quota fissa che copre il costo dei servizi indivisibili come lo spazzamento delle strade, i servizi di raccolta differenziata, lo svuotamento dei cestini, la gestione delle stazioni ecologiche, i materiali di consumo, ecc. Per le famiglie si calcola in base alla superficie dell'abitazione e al numero di componenti del nucleo familiare, per le attività in base ai mq e alla categoria prevalente dell'attività.
La seconda voce è una Quota variabile di base che è calcolata sul quantitativo minimo annuo di rifiuti indifferenziati per ciascuna utenza (in litri): i litri minimi sono legati al numero dei componenti del nucleo familiare. Per le attività i litri minimi sono legati alla volumetria scelta (volume del contenitore a disposizione per il rifiuto indifferenziato o capacità della calotta).
La terza voce è la Quota variabile aggiuntiva, è legata alle quantità di rifiuti indifferenziati conferite in più rispetto ai litri minimi.
Se si rispetteranno i litri minimi assegnati, la bolletta riporterà solo la Quota Fissa e la Quota Variabile di Base e ciò permetterà di contenere il costo del servizio. I rifiuti indifferenziati eventualmente conferiti oltre i litri della quota base andranno a comporre la Quota variabile Aggiuntiva e comporteranno il pagamento di un conguaglio l'anno successivo.

Incremento degli sconti per la raccolta differenziata
La bolletta, come già succede ora, può essere ridotta grazie ai conferimenti diretti alla stazione ecologica di Mordano, in via Zaniolo. Con l'eliminazione della raccolta stradale della carta a sacco, non sarà di conseguenza più imputato in bolletta il relativo sconto ma alla stazione ecologica, a partire dall'1 agosto 2018, aumenteranno gli sconti per carta, cartone, vetro, plastica e lattine, batterie auto/moto e oli vegetali e minerali, che passeranno da 0,15 a 0,165 euro per ogni kg conferito (anche per le attività commerciali appartenenti alle categorie tariffare 22, 23, 24 e 27 per i conferimenti di carta/cartone e vetro), così come aumenterà da 5,16 a 6 euro/anno per ciascun componente del nucleo famigliare lo sconto per l'utilizzo della compostiera fornita in uso gratuito da Hera a chi ne fa richiesta avendo un'area verde di proprietà o per la pratica del compostaggio in fossa. Inoltre sempre dalla stessa data verrà introdotto un nuovo sconto per il conferimento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (Raee): la consegna di apparecchiature elettriche ed elettroniche non più utilizzabili (es. lavatrici, tv/monitor, frigoriferi/condizionatori/congelatori, lavatrici/lavastoviglie/asciugatrici) dà diritto a uno sconto di 4 euro per ogni conferimento (indipendentemente dal numero degli oggetti), fino a un massimo di 12 euro l'anno.

I prossimi passi per una informazione capillare
Sarà capillare la campagna di comunicazione che mira a raggiungere tutti i cittadini e le attività coinvolti, in modo da agevolare al massimo la comprensione del nuovo sistema di raccolta e recepire il cambio nelle abitudini. Numerose le iniziative previste: lettere a tutte le famiglie e attività produttive/commerciali, incontri
pubblici, un eco sportello dove ritirare i materiali e attivare il nuovo sistema in vista della Tariffa Puntuale, informazioni disponibili sui siti di Hera e Comune e tutoraggio direttamente alle Isole ecologiche di base.

In dettaglio, è in corso di distribuzione a ciascun utente una lettera per informarlo dell'avvio delle nuove modalità di raccolta, invitando a partecipare ai quattro incontri pubblici in programma per illustrare i servizi: lunedì 7 maggio ore 18 con replica alle 20.30 alla Sala civica di Bubano, in via Lume 1889; mercoledì 9 maggio ore 18 con replica alle 20.30 alla Palestra comunale presso le scuole di Mordano, con accesso da Via Lughese.
Successivamente alle assemblee, alle famiglie e alle attività arriverà una seconda lettera di Hera con tutte le indicazioni per ritirare direttamente all'eco sportello, appositamente allestito negli spazi del Municipio, il proprio kit per utilizzare i nuovi servizi (la pattumiera aerata e una dotazione di sacchetti per l'organico alle sole famiglie, un rotolo di venti sacchetti a misura di calotta per l'indifferenziato e l'opuscolo informativo) e le Carte Smeraldo associate a ogni singola utenza, che dovranno essere utilizzate per il conferimento delle principali tipologie di rifiuto nelle raccolte stradali e presso la stazione ecologica. Le tessere che saranno date in dotazione potranno essere utilizzate in tutti i cassonetti installati nell'intero territorio comunale.
La distribuzione interesserà complessivamente circa 2.200 utenze.
I nuovi contenitori saranno posizionati in luglio e per i primi tempi, fino al 9 settembre compreso, rimarranno comunque aperti per favorire un passaggio graduale al nuovo servizio, non sarà quindi necessario utilizzare le tessere nominative per aprirli.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl