Cims, sciopero riuscito di otto ore con corteo colorato

Pubblicata il 4 maggio 2018

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

Cims
Imola. Sciopero di otto ore alla Cims dove i vertici hanno deciso unilateralmente di tagliare gli stipendi dei circa 180 soci lavoratori dichiarando uno stato di crisi considerato molto dubbio dai sindacati. Il 4 maggio mattina, davanti allo stabilimento imolese di via Molino Rosso, si sono riunite una settantina di persone al presidio di due ore dalle 10 alle 12, ma l'adesione è stata considerata ovviamente assai maggiore e comunque positiva dalle categorie di Cgil e Cisl che hanno indetto la mobilitazione, specialmente nel settore dell'edilizia (gli altri due sono il verde e il multiservizi) anche se dati certi sull'astensione dal lavoro ancora non sono stati forniti.

Tante le bandiere, gli striscioni e i cartelli a sottolineare la rabbia dei dipendenti. "Si tratta di uno strano stato di crisi decretato da un'assemblea dei soci spaccata quasi a metà - hanno tuonato la segretaria generale della Cgil Mirella Collina e Gaetano Lombardo della Filca-Cisl -. E poi di solito, se c'è crisi, le prime operazioni che si mettono in atto sono far smaltire le tante ore di ferie e bloccare gli straordinari, ciò non è stato compiuto, anzi abbiamo perfino sentito qualcuno vociferare che ci sarebbe bisogno di assumere. Invece subito la decurtazione senza ascoltare la nostra richiesta di non tagliare lo stipendio base e ci hanno detto di no, stessa risposta negativa per un taglio progressivo che continuasse ad aumentare sopra i 50mila euro annui di stipendio. A tal punto, visto che la Cims ha lavori un po' in tutta l'Emilia-Romagna, chiediamo un tavolo di crisi regionale con l'assessore competente e il presidente Stefano Bonaccini".

Infine, lavoratori e sindacalisti hanno sfilato in corteo fino alla rotonda sulla via Selice che porta all'ingresso e all'uscita dell'autostrada.

(Massimo Mongardi)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl