ADM, bilancio di esercizio 2017: i dati sulla raccolta e la spesa nel gioco

Pubblicata il 10 maggio 2018

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

ADM, bilancio di esercizio 2017: i dati sulla raccolta e la spesa nel gioco
Secondo quanto rilevano i dati riportati nel Bilancio di esercizio dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nel 2017 la raccolta nel settore dei giochi ha subito un incremento rispetto all'anno precedente, mentre la spesa si è mantenuta stabile. Il volume complessivo della 'Raccolta', totale delle somme giocate in una certa unità di tempo, è stato pari nel 2017, a 101,8 miliardi di euro, con un incremento rispetto al 2016 del 6,15%. La 'Spesa' per il gioco, pari a 19,2 miliardi di euro, corrispondente al ricavato della filiera ottenuto sottraendo le vincite realizzate nel periodo (82,7 miliardi di euro) dalla raccolta, nel 2017 è rimasta invariata rispetto al 2016.

La spesa è presa a riferimento anche al fine di dimensionare l'incidenza della tassazione. Oggi, la tassazione complessiva del settore, 10,3 miliardi di euro, è pari a circa il 50 percento della spesa", riferiscono i Monopoli.

ADM evidenzia, inoltre, di aver "messo in atto ogni iniziativa utile per elevare la qualità dell'offerta, tutelare i soggetti maggiormente vulnerabili, e combattere il gioco illegale”, sottolineando che tali interventi “sono stati resi possibili grazie all'adeguamento tecnologico dei sistemi di sicurezza e monitoraggio e il rafforzamento delle attività di controllo, finalizzate a prevenire e reprimere il gioco minorile, e ad una maggiore collaborazione con le Autorità di polizia giudiziaria (Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, Polizia locale)".

Nel corso del 2017, si legge nel Bilancio di esercizio, è inoltre “proseguita la lotta all'evasione fiscale derivante dal gioco clandestino nelle diverse manifestazioni tra cui: gioco effettuato mediante rete fisica attraverso apparecchiature che si collegano ai siti illegali (i c.d. Totem); manomissione/alterazione di apparecchi da gioco con vincita in denaro; scommesse illegali (sia mediante rete fisica che mediante siti online)”.

In riferimento all'indicatore “indice di presidio nel settore dei giochi relativamente agli esercizi che effettuano la raccolta delle scommesse e/o dotati di apparecchi da divertimento ed intrattenimento” il risultato di consuntivo è del 34,9%, superiore al valore annuale programmato del 30% sia al dato di consuntivo del 2016 (27,9%). Nel 2017 sono stati n. 33.669 gli esercizi operanti nel settore delle scommesse e degli apparecchi da gioco sottoposti a verifica, su un totale di 96.582 esercizi gestiti.

Le entrate erariali dal settore dei giochi sono state pari a 10.449.000.000 euro nel 2016 e a 10.295.000.000 nel 2017, un calo dell'1,47%, dati che confermano, "per il 2017, il trend di crescita per gli apparecchi da gioco con vincite in denaro che rappresentano circa il 46,2% del totale delle entrate per il settore".

Numeri positivi emergono anche dal settore online come emerge dai dati rielaborati dal blog di settore Giochi di Slots, difatti nel 2017 l'online ha rappresentato il 7,2% del mercato, mentre la spesa netta dei giocatori è stata pari a 1,38 miliardi, in crescita del 34% rispetto al 2016.  Aumenta anche il numero dei giocatori online attivi cha ha raggiunto la soglia dei 2,2 milioni di utenti (+22% rispetto all'anno precedente), mentre sono 3,7 milioni il numero dei conti attivi sulle piattaforme AAMS. Il profilo medio del giocatore online è dato da un utente maschio, con età compresa tra 25-44 anni e proveniente nel 66% dei casi dal Sud Italia.
Il balzo in avanti del gioco online è stato favorito anche dalla penetrazione nel mercato del mobile, che nel 2017 ha raggiunto un valore pari a 354 milioni di euro.

Nel 2017 lo Stato italiano ha trattenuto, in forma di tassa diretta, quasi 320 milioni di euro, ovvero circa un quarto della spesa, in crescita del 29% rispetto al 2016. Confrontando l'intero gettito erariale diretto del settore Gioco (offline+online), emerge che il comparto online incide per il 3,2% circa, in aumento rispetto all'incidenza del 2,5% del 2016”, conclude il report pubblicato da Giochi di Slots.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy