Lista giovane fortemente antidiscarica per il Movimento 5 stelle

Pubblicata il 10 maggio 2018

Vai alla sezione Politica »

M5s
Imola. Non c'è Luigi Di Maio trattenuto a Roma impegnato a tentare di formare un governo con la Lega, ma tornerà in città prima della fine della campagna elettorale e se lo dice Max Bugani, consigliere comunale a Bologna a lui molto vicino, il Movimento 5 stelle ci spera.

Intanto, all'hotel Molino Rosso, la sala conferenze strabocca di circa 180 persone venute non per ascoltare vip, ma solamente i punti programmatici e tutti i nomi dei 24 pentastellati che cercheranno di andare al ballottaggio e, in tal caso, sentono il profumo di vittoria in un Comune dopo 72 anni di ininterrotto dominio di quello che fu un tempo il Pci e ora è un quasi completamente diverso Pd. Patrik Cavina, candidato vicesindaco e capolista spiega "che abbiamo preparato meticolosamente un programma di 70 pagine, poi lo abbiamo suddivisi in 20 punti. Vogliamo fermare il depotenziamento del nostro ospedale, ridurre l'orario delle sale dove si gioca alle slot, non ci piace che coop che ora tagliano gli stipendi ai propri lavoratori invitino politici di un solo schieramento alle proprie assemblee, la politica resti fuori dalle coop, e ci piacerebbe indire un referendum popolare consultivo sul ritorno della F1 in città".

La candidata a sindaco del Movimento 5 stelle Manuela Sangiorgi scandisce: "Vogliamo migliorare la qualità della vita calata negli ultimi anni, i crimini sono aumentati ed è necessario incrementare il numero degli agenti di polizia municipale. La discarica Tre Monti deve chiudere ed essere bonificata: quando fu aperta fu detto che sarebbe durata 10 anni e invece funziona da più di 40 anni. Sono disposta ad atti clamorosi per vincere questa battaglia che crea inquinamento e ci sono dati che lasciano pensare che possa accrescere le malattie ai polmoni nel nostro territorio. Per quanto riguarda i rifiuti che, se ben gestiti possono diventare una ricchezza, siamo per una società in house sul modello di quella avviata dall'ex sindaco di Forlì Roberto Balzani".

Ed ecco i 24 nomi della lista: Patrik Cavina, Ezio Roi, Stefania Chiappe, Stefano Buscaroli, Valerio Giovetti, Michela Nanni, Massimo Vasselli, Elena Piancastelli, Fabiano Cavina, Wanna Luciana Franceschini, Ermete Guerrini, Paola Pannunzi, Umberto Mingotti, Daniela Dall'Aglio, Andrea Cerulli, Lorenza D'Amato, Simone Righini, Graziano Righini, Luca Lelli, Federica Boccia, Fabrizio Favilli, Valeria Basile, Diego Padovani e Annalisa Roda.

Chiusura per l'assessore candidato a Legalità, Sicurezza (era presente pure Sergio Culiersi, ndr) e Frazioni Ezio Roi: "Ho scelto il M5s perché non vedo in altre forze politiche persone perbene come queste, in amore non si fanno calcoli, da giovane sono stato in movimenti di estrema sinistra, poi da pretore non ho mai fatto politica e ora torno da pensionato. Non voglio una città di polizia, ma di diritto. La sede distaccata del tribunale deve tornare a Imola, i servizi del nostro ospedale non devono essere trasferiti, ricordiamoci che la nostra Costituzione all'articolo 5 dice che 'La Repubblica favorisce il decentramento'". E lunedì 21 maggio sarà presentato il candidato assessore alla Scuola.

(m.m.)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy