Ior: ecco i risultati della prima fase di raccolta fondi per l'ospedale di Faenza

Pubblicata il 11 maggio 2018

Vai alla sezione Cronaca »

Ior: ecco i risultati della prima fase di raccolta fondi per l
Faenza. E' stato presentato ieri l'esito della prima fase di raccolta fondi promossa dall'Istituto oncologico romagnolo (con il patrocinio e il supporto dell Amministrazione comunale di Faenza) volta ad acquistare una colonna laparoscopica da destinare all'Ospedale faentino.

A seguito del grande consenso riscosso dalla precedente raccolta nel 2011 - anno in cui era stato acquistato un apparecchio per la risonanza magnetica - circa sette anni dopo si è deciso di ripetere l'iniziativa per dotare l'ospedale di Faenza di una macchina laparoscopica per gli interventi chirurgici, strumento che permette di vedere 4 volte in più di un normale strumento tecnologico, con uno schermo a 55 pollici e ad altissima definizione, che garantisce inoltre la perfetta riuscita di un'operazione chirurgica molto meno invasiva di quella effettuata tramite il metodo tradizionale in sala operatoria, con tempi di recupero molto più veloci per il paziente e una lacerazione dei tessuti praticamente nulla. 
“Ad oggi è stato raccolto il 70% su un budget complessivo di 150mila euro: I fondi provengono da diverse aziende del territorio che hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa, tra cui la Bcc Ravennate Forlivese e Imolese, Caviro, Ceff, Cevico, Agrintesa, Cofra, Gemos e Gruppo Erbacci, tanto per citarne alcune”, commenta il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, che ha introdotto presentazione dei risultati dell'iniziativa di fundraising.

Finita la prima fase di raccolta ora si aprirà una seconda (e ultima) fase di fundraising rivolta alla comunità , ai cittadini e ai commercianti, protagonisti attivi per raggiungere il budget previsto molto prima della fine di quest'anno.
“L'obiettivo primo è appunto quello di raggiungere il budget molto prima del termine ultimo, previsto per fine anno : al momento sembra che ci stiamo riuscendo”, dichiara sempre Malpezzi.
E' importante infine dire che questa raccolta fondi a costo zero (la cifra raccolta è netta) è destinata ad ottenere la seconda colonna laparoscopica presente in tutta Italia.

(Annalaura Matatia)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl