Fondazione Dalle Fabbriche, cresciuto l'impegno verso i giovani

Pubblicata il 5 giugno 2018

Vai alla sezione Scuola e Formazione »

Fondazione Dalle Fabbriche, cresciuto l
Faenza. La Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, nel 2017, ha erogato centomila euro in attività di formazione verso i giovani, di promozione del modello cooperativo sul territorio e per azioni di solidarietà. Il dato è emerso nell'Assemblea annuale degli aderenti alla Fondazione che si è svolta nei giorni scorsi.

La mission della Fondazione Dalle Fabbriche è da sempre la promozione dello spirito cooperativo soprattutto fra le giovani generazioni ed i numeri lo dimostrano: i finanziamenti erogati per attività che vanno in questo senso ammontano a circa centomila euro.

L'assemblea è stata preceduta dalla presentazione dei risultati progettuali di alcune Borse di ricerca concluse di recente da giovani laureati e laureandi del nostro territorio. In particolare si tratta dei lavori conclusi da Cristina Gianfelici sul tema “Le Unione dei Comuni”, Paola Casta per “Imprese ceramiche: percorsi per la nascita di nuove imprese” e Debora Chiarini su “La identità cooperativa di Agrintesa, oggi”.

Successivamente durante i lavori dell'Assemblea annuale è stato discusso e approvato il Bilancio 2017 della Fondazione, che ha continuato la sua attività di promozione dei temi e dei valori della mutualità, in particolare a favore dei giovani, attraverso Borse di studio, di ricerca, tirocini all'estero e in Italia, oltre ad attività di orientamento al post diploma.

Un altro settore di intervento è stato quello del reinserimento sociale di persone in gravi difficoltà, attraverso il micro-credito e lo Sportello della solidarietà, in collaborazione con le principali associazioni di volontariato e i Servizi sociali degli Enti pubblici.

Al termine dell'Assemblea, con l'intervento del sindaco di Faenza, sono stati presentati i nuovi uffici operativi della Fondazione, in Via Laghi, 85 a Faenza, accanto alla sala conferenze, dedicata sempre a Giovanni Dalle Fabbriche.

Il presidente della Fondazione, Edo Miserocchi, infine ha tracciato i piani di lavoro per il corrente anno ricordando che “l'attività della Fondazione sarà orientata principalmente sui temi legati allo sviluppo di progetti per la crescita professionale dei giovani, soprattutto sui tirocini all'estero di Erasmus plus co-finanziati da fondi comunitari europei; nella seconda parte del 2018 è previsto il rilancio del micro-credito etico sociale, e la costituzione di un gruppo di esperti in responsabilità sociale di impresa, al fine di studiare e valutare iniziative di economia sostenibile”

Nelle foto
Il presidente Edo Miserocchi e il vice presidente Tiziano Conti, durante la presentazione del Bilancio;
Le tre borsiste, da sinistra: Paola Casta, Debora Chiarini e Cristina Gianfelici insieme ai referenti della Fondazione

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy