La politica deve investire sui giovani

Pubblicata il 7 giugno 2018

Vai alla sezione Politica »

Caro Direttore,
vorremmo con questa lettera porre l'attenzione sull'investimento che ci preme di più e di cui non molti parlano, quello sui giovani, il futuro delle nostra Città. Siamo convinti che una formazione di qualità sia un elemento indispensabile per la ripresa economica, ricordando però che il benessere e la ricchezza del nostro territorio dipendono anche dall'equità sociale.

Le scuole sono oggi molto impegnate nell'accoglienza e nel sostegno degli alunni in difficoltà, sono palestre di inclusione e integrazione, tanti sono i progetti di educazione alla cittadinanza, alla legalità, all'ambiente, che intendono formare cittadini responsabili e attenti al bene comune. La scuola deve essere un “ascensore sociale”, un motore per ridurre le disuguaglianze in termini di opportunità per i giovani provenienti da condizioni socio-economiche diverse, favorendo l'accesso di tutti ai più alti gradi dell'istruzione e all'acquisizione di competenze indispensabili per il mondo del lavoro.

Il Comune di Imola da anni sostiene le famiglie con fondi per il trasporto scolastico, le mense, cofinanziando progetti per il diritto allo studio e l'inclusione scolastica, sin dalla scuola dell'infanzia.
Come candidati al Consiglio comunale vogliamo impegnarci a promuovere una sempre maggiore integrazione fra nidi e scuole dell'infanzia per mantenere un progetto pedagogico di qualità apprezzato ed utilizzato dalle famiglie.

Crediamo fortemente nel sostegno agli insegnanti, a partire dalle scuole di primo grado, nel difficile compito di tenere insieme accoglienza e integrazione con l'educazione ai saperi, nell'ottica dell'apprendimento permanente per affrontare le sfide della vita.

Dobbiamo potenziare i progetti di orientamento scolastico, soprattutto nel passaggio fra scuole secondarie di I e II grado, per permettere alle famiglie scelte consapevoli volte alla valorizzazione dei talenti e delle abilità delle ragazze e dei ragazzi.

Va, inoltre, favorita l'integrazione di Istruzione e Formazione professionale per ridurre l'abbandono scolastico ed offrire titoli di studio di immediata spendibilità nel mondo del lavoro, incrementando i percorsi di apprendistato e i rapporti con le imprese.

Dobbiamo investire sempre di più nell'Istruzione tecnica, che da decenni rappresenta un pilastro della formazione per la crescita e l'innovazione del nostro territorio. Il neonato corso triennale post-diploma di meccatronica presso l'Alberghetti è un'ulteriore opportunità in termini di occupabilità.

Promuoviamo la nascita di un polo tecnologico per lo sviluppo dell'innovazione e dell'eccellenza e sosteniamo gli studenti impegnati in percorsi di altissima qualificazione.
L'Università nel nostro territorio è una realtà: sviluppiamo ancora di più i rapporti di collaborazione con l'Università di Bologna e facciamo del polo imolese un punto di rifermento a livello regionale, che può trovare nel Parco dell'Osservanza la sua sede ideale.

(Sonia Manaresi e Giacomo Gambi, candidati al Consiglio comunale nella lista del Pd)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy