Rampe di carico, portoni sezionali e isotermici per il magazzino: caratteristiche e utilizzo

Pubblicata il 9 luglio 2018

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

Rampe di carico, portoni sezionali e isotermici per il magazzino: caratteristiche e utilizzo
I punti di carico sono la soluzione che permette di ottimizzare e velocizzare in sicurezza tutte le operazioni di movimentazione merci presso magazzini e capannoni industriali, in diversi settori della logistica e della grande distribuzione.
I punti di carico sono composti da tre strutture principali: la rampa, il portone e il portale isotermico.

Le rampe di carico
Le rampe di carico possono essere a sponda rotante, a spondina telescopica, mini rampe o rampe di raccordo. Le rampe a spondina rotante si adattano bene alle diverse situazioni di carico, aumentando la sicurezza sul lavoro per gli operatori. Quelle a spondina telescopica sono maggiormente utilizzate quando il camion non può avvicinarsi in retromarcia, o quando il poco spazio a disposizione rende più difficili e meno sicure. La mini rampa da banchina è invece preferita in presenza di piccoli dislivelli in altezza. Per colmare la distanza tra l'automezzo e la banchina di carico si utilizzano rampe di raccordo in alluminio.

I portoni sezionali
Lo scopo dei portoni sezionali industriali è quello di chiudere il vano di carico quando non viene utilizzato. In base alle esigenze e all'attività, si possono scegliere modelli differenti con diverse modalità di apertura/chiusura e scorrimento. I modelli più innovativi sono motorizzati e, grazie alle operazioni di salita e discesa a motore, permettono una chiusura facilitata senza rischio di urti tra il pannello inferiore e il castello del carrello elevatore. La scelta ideale per gli stabilimenti che hanno la necessità di ottimizzare gli spazi in magazzino, in particolare durante le fasi di carico e scarico delle merci, è rappresentata dai portoni sezionali con apertura verticale a scomparsa: lo scorrimento avviene su guide in acciaio zincato e sono personalizzabili con oblò e porte pedonali.

Portali isotermici e sigillanti
I migliori portali isotermici sigillanti presenti oggi sul mercato, come quelli realizzati dall'italiana Armo, isolano da agenti atmosferici e sbalzi di temperatura; il loro scopo è proprio quello di “difendere” il personale che lavora nel magazzino e le merci stoccate dalle intemperie, per evitare danneggiamenti e ritardi nelle operazioni di carico e scarico. In presenza di grande differenza di temperatura interna ed esterna al magazzino - pensiamo ad esempio ai magazzini frigoriferi - si utilizzano sigillanti gonfiabili a cuscino, ideali quando le temperature oscillano dai -35° ai +80° C.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email

Condividi

facebook twitter linkedin google email
Ultime notizie di
"Economia e Lavoro" Vedi tutte »
Iscriviti alla newsletter
Meteo fra Bologna e il mare
Segui leggilanotizia
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy