“conCittadini” premia giovani studenti

Pubblicata il 9 luglio 2018

Vai alla sezione Scuola e Formazione »

“conCittadini” premia giovani studenti
Bologna. “conCittadini”, il progetto promosso dall'Assemblea legislativa dell'Emilia Romagna per sostenere il tema dell'educazione alla cittadinanza delle giovani generazioni, ha premiato anche tre realtà imolesi: la “Consulta delle ragazze e dei ragazzi della Città di Imola”, l'Istituto comprensivo n. 6 e l'Istituto comprensivo n. 7.

Si tratta di un importante riconoscimento che va alla qualità dei progetti realizzati, che hanno visto l'impegno e la partecipazione di bambini e ragazzi e degli adulti, che li hanno accompagnati in questi percorsi, sui temi della Memoria, dei Diritti e della Legalità.

Progetti molto diversi, la cui qualità testimonia un'attenzione e una sensibilità delle istituzioni e delle scuole del nostro territorio all'educazione dei più giovani ad una cittadinanza attiva e consapevole. Un impegno costante, che diviene investimento sul lungo periodo e occasione per avvicinare il mondo delle istituzioni ai propri cittadini, in particolare ai giovani cittadini e per renderli più consapevoli e più capaci di esercitare i propri diritti ed anche i propri doveri.
Percorsi che hanno trovato nell'Assemblea legislativa un luogo di riferimento, una “casa” all'interno della quale portare a sintesi le diverse esperienze e percorsi di lavoro.

La Consulta
La Consulta delle ragazze e dei ragazzi della Città di Imola, con il progetto “Adesso tocca a noi: idee per la nostra città”, si è cimentata in un percorso di democrazia partecipata che ha portato i 44 partecipanti ad individuare, scegliere, promuovere e realizzare un'idea per la città, all'interno di un contesto democratico, utilizzando strumenti di cittadinanza attiva. L'idea su cui si sono concentrati i lavori è stata quella dell' “Aula Verde”: ragazze e ragazzi hanno elaborato un progetto di aula verde all'interno del parco del Sante Zennaro. Progetto che è stato presentato alla città il 3 maggio nell'ambito dell'incontro pubblico “Sante Zennaro- Bene Comune”. Occasione che ha anche consentito alla Consulta di portare la propria testimonianza di come il complesso Sante Zennaro, nato come struttura per la cura psichiatrica di bambini e ragazzi e quindi anche luogo di separatezza, nel tempo sia diventato luogo educativo e d'integrazione e di protagonismo dei più giovani.

Istituto Comprensivo 6, “Facciamo Teatro”
L'Istituto Comprensivo 6 ha partecipato con il progetto “Facciamo Teatro” ed ha portato in scena “Il Piccolo Principe”, liberamente tratto dal testo narrativo di Saint – Exupery, testo che ha consentito di lavorare su il Diritto alla Memoria e alla Felicità. E' stato un lavoro impegnativo che ha visto coinvolti ben 112 studenti, 6 docenti e 30 genitori che hanno partecipato attivamente alla realizzazione del laboratorio teatrale. Il Progetto ha fatto pensare per gli esiti raggiunti. I docenti coinvolti hanno individuato alcuni obiettivi imprescindibili affinché la “Magia e la Fatica” dell'esperienza teatrale potesse avere un ritorno. Si tratta degli obiettivi di: inclusione e integrazione; trasversalità della didattica/ letteratura/ storia/ cittadinanza e Costituzione; partecipazione a percorsi di legalità.
La rappresentazione ha avuto luogo sul palco del Teatro Comunale dell'Osservanza. Le attività di recitazione, canto, ballo e scenografia hanno consentito anche a studenti con difficoltà diverse di inserirsi nel contesto scolastico, di misurarsi in piccole-grandi sfide che non sono quelle canoniche. Questo ha generato tante ulteriori occasioni per rientrare in gioco, ed ha facilitato l'integrazione su piani ed esperienze diversi: si riducono o spariscono barriere di appartenenza, di religione, di riferimenti sociali e culturali. In termini di Cittadinanza Attiva, il Laboratorio di teatro rappresenta una modalità complementare di “Fare scuola a scuola.” E forse è questa la direzione della bussola nella scuola, oggi e “conCittadini” ha perfettamente colto la possibilità di raccogliere e rendere fruibile modalità di Cittadinanza Attiva.

Istituto Comprensivo 7, “La misura di un diritto”
L'Istituto Comprensivo 7 ha partecipato a Concittadini nella sezione Diritti con un progetto di filosofia per ragazzi tenuto dall'esperta Ketty Parente, dal titolo “La misura di un diritto” , sperimentato nelle classi 2A, 2B, 2D e 2E. Il laboratorio di potenziamento del pensiero critico è partito dalla visione di un episodio della serie Star Trek, Next Generation, dal titolo Symbiosis che ha offerto spunti di riflessione per poi rapportarli alla realtà concreta e quotidiana. I ragionamenti sviluppati successivamente hanno preso in considerazione i concetti di Libertà e di Dipendenza, per analizzare nel concreto della nostra esperienza il significato di queste parole. In particolare, nella classe 2E sono stati coinvolti anche i genitori che hanno praticato lo stesso percorso in incontri dedicati.
Si è giunti alla conclusione che la libertà di ognuno dipende dalle possibilità che gli altri ci offrono, dalle conoscenze e dai valori che ognuno di noi fissa, ma è limitata dalla medesima libertà di coloro che vivono insieme a noi.

Per raccontare le idee emerse in modo immediato e divertente, la classe 2E ha cercato un gioco che si adattasse alle caratteristiche delle ricerche svolte, uno schema a percorso in cui si potesse racchiudere il cammino della libertà di ciascuno di noi. Un gioco di società conosciuto dai ragazzi, Labyrinth, è stato riadattato alle riflessioni emerse, creando nuove immagini e varianti delle regole originali. Quest'ultimo è stato illustrato dai ragazzi e sperimentato dai genitori dell'IC7 e dal pubblico della biblioteca BookCity, durante giornate dedicate.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy