Guido Ferrari condannato a 4 anni per le "visite private" alla AUSL

Pubblicata il 13 luglio 2018

Vai alla sezione Salute »

GUIDO FERRARI CONDANNATO A 4 ANNI PER LE “VISITE PRIVATE” ALLA AUSL
Imola. La gestione delle visite private all'interno della struttura ospedaliera della Ausl di Imola sono costate la condanna a 4 anni di Guido Ferrari, ex primario di radiologia dell'ospedale. 
Il medico, molto noto in città e anche ex consigliere comunale del PD – poi dimessosi nel momento dello scandalo – ha riportato una condanna, non definitiva, a quattro anni. Condanna che consegue ai capi d'imputazione contestati al medico: truffa, abuso d'ufficio, falso e peculato.

Assieme a Ferrari (avvocato Pietro Giampaolo) sono state inoltri condannati, con pene dai due anni e sei mesi a un anno e otto mesi, i rappresentanti legali di due cliniche private coinvolte nell'inchiesta. Condannate inoltre a pene pecuniarie, di 150mila e 120mila euro. Anche la Ausl (avvocato Alessandro Cavallari) ha ottenuto un risarcimento ed è stato disposto il pagamento di una provvisionale di 90mila euro su più di un milione di euro richiesti, mentre la Regione Emilia-Romagna (avvocato Vittorio Manes) ha ottenuto un risarcimento di 40mila euro.

 L'avvocato di Ferrari, Giampaolo, ha già dichiarato che presenterà appello. Le motivazioni della sentenza saranno note fra 90 giorni.

(v.m.)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy