Tanta gente al Campo di lavoro dei Cappuccini

Pubblicata il 27 agosto 2018

Vai alla sezione Solidarietà »

Tanta gente al Campo di lavoro dei Cappuccini
Imola. In pieno svolgimento il “Campo di lavoro e animazione missionaria” nel convento dei Padri Cappuccini in via Villa Clelia a Imola. Lunedì 27 agosto, ore 17, è previsto il tradizionale incontro con l'Amministrazione comunale, rappresentata dalla sindaca Manuela Sangiorgi da pochi mesi alla guida della città.

Tanta, come sempre, la gente che sta affollato gli spazi del Mercatino fin dal giorno dell'apertura, per curiosare tra i tanti oggetti, vestiti, libri, mobili, ecc. raccolto e smistato dai volontari del centro missionario. Insieme persone di fedi e origini diverse si sono così trovate le une accanto alle altre alla ricerca di qualche oggetto utile.

Il calendario ha offerto uno spunto educativo di conoscenza reciproca: i volontari hanno infatti scoperto, vista l'improvvisa assenza di una parte consistente di visitatori, che nei giorni scorsi si è celebrata la “Festa del Sacrificio”, importante appuntamento del mondo islamico.

L'ultimo giorno di apertura del mercatino sarà sabato 1° settembre. L'orario di apertura è dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle 18.30 e il sabato sia la mattina dalle 10 alle 12, sia il pomeriggio dalle ore 15 alle 18.30.

Mercoledì 29 agosto tornerà anche il “Mercatino in musica”, con l'apertura serale del mercatino dalle 19 alle 24 e la musica assicurata dai gruppi “Sound of Ages”, “Brother on the Road”, OOTB, Two Steps. Non mancheranno le piadine della Fattoria romagnaola e i panini della “Piada del Pitbull”, da gustare con la birra artigianale di “Malti e bassi” di Predappio.

Il Mercatino non esisterebbe senza i volontari, da quelli storici ai gruppi parrocchiali. Quest'anno poi è stata rinnovata la collaborazione con il Servizio civile internazionale con dodici volontari provenienti da diversi paesi del mondo, dal Messico alla Russia, tutti a Imola per lavorare per il progetto di finanziare con il ricavato del mercatino la costruzione di un asilo per i bambini dei detenuti del carcere maschile e femminile di Tarcha, piccola città del Dawro Konta in Etiopia, dove sono presenti i frati cappuccini missionari dell'Emilia Romagna.

Per ogni ulteriore è possibile contattare padre Nicola Verde, responsabile del Campo e Guardiano della fraternità di Imola (348.3291116).

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy