Sacmi ha presentato a Tecnargilla una nuova linea produttiva per le lastre

Pubblicata il 28 settembre 2018

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

Sacmi ha presentato a Tecnargilla una nuova linea produttiva per le lastre
Imola. Sacmi ha presentato a Tecnargilla 2018 la “soluzione finale” per la realizzazione di prodotti dall'ineguagliabile valenza estetica, con effetti tridimensionali che rendono la lastra praticamente indistinguibile dalla pietra naturale.

Si chiama Sacmi Deep Digital, una tecnologia e – insieme – una vera e propria linea produttiva che integra e mette a sistema il governo digitale di tutte le fasi di smaltatura, decorazione, deposito di graniglie, scaglie ed altri elementi per arricchire la superficie della lastra. In mostra allo stand Sacmi, la linea sarà nuovamente disponibile per prove presso Intesa a partire dal 22 ottobre. La tecnologia Deep Digital è stata presentata a una vasta platea di operatori internazionali durante più dimostrazioni quotidiane, che ne hanno esaltato le caratteristiche sul mercato in termini di qualità dei processi decorativi.

Tre le macchine protagoniste, due DHD1208 Sacmi-Intesa equipaggiate, rispettivamente, con testine Seiko e Dimatix – una novità 2018 nella direzione della massima versatilità della piattaforma – quindi la nuova DDG1222 (digital dry glazing) per il deposito di graniglie e scaglie, con barre digitali interamente progettate da Sacmi che consente di arricchire la lastra con effetti materici e di profondità ineguagliabili.

Tra le possibilità, quella di sottoporre a successive fasi di decorazione anche prodotti già strutturati in preformatura, ad esempio con l'inserimento di vene passanti. Vero e proprio must nella realizzazione dei moderni top da cucina, le lastre con vene passanti vengono selezionate a monte, prima dell'ingresso nella linea Deep Digital, grazie al nuovo sistema brevettato di visione delle vene Sacmi Svv. Vengono poi sottoposte a decorazioni successive, con il perfetto sincronismo tra i diversi sistemi di decorazione, garantito dall'identificazione univoca di ogni singola lastra e dalla gestione digitale e coordinata di tutte le fasi.

Protagonista assoluto a questa edizione della fiera internazionale, accanto a Deep Digital, è il nuovo super-compattatore PCR3000, cuore della linea CONTINUA+, che ne estende ulteriormente le potenzialità in termini di formati (fino a 1.800 mm di larghezza) e spessori (fino a 30mm in cotto), integrato con l'alimentatore polveri maggiorato (APB3000) e con il nuovo modulo di decorazione digitale a secco DDD3000.

Importanti novità anche sul fronte della pressatura tradizionale, con PH16000, ultima nata della nuova generazione di presse smart ad automazione integrata), visibile presso lo stabilimento di Imola, ma anche in fiera, su maxi schermo, grazie ad un collegamento in streaming.

Sacmi ha poi presentato a Rimini anche il nuovo sistema integrato per l'essiccazione e la cottura E7P-FMA, con le eccellenti performance sotto il profilo dei consumi e la garanzia di affidabilità Sacmi che si affiancano alle innovazioni dal punto di vista del design, con la nuova texture dei pannelli del forno che riprende le tonalità del grigio.

Pioniere nell'elaborazione di sistemi di supervisione e controllo in ottica 4.0, Sacmi ha poi presentato quest'anno, insieme alla piattaforma Here (Human expertise for reactive engineering), un nuovo concetto di gestione dei flussi d'impianto e del magazzino, con l'isola di picking robotizzata e l'opportunità – come i visitatori hanno potuto osservare all'interno della cella dedicata – di affiancare al tradizionale sistema di carico delle lastre orizzontale e inclinato su cavallette una modalità completamente verticale, con la possibilità di impilare le unità di carico. Una proposta che va oltre il concetto di “lastra personalizzata” in quanto capace di coniugare due distinte filosofie di fabbrica: a monte del processo, una logica make-to-stock che, passando per il magazzino semilavorati ad elevata automazione, si integra direttamente a valle con l'ERP del cliente (make-to order), affiancando alle infinite possibilità di personalizzazione della lastra un processo produttivo di nuova concezione (assembly-to-order), altamente efficiente e quindi competitivo.

Il 26° salone internazionale della ceramica è stato anche l'occasione, per il Gruppo internazionale imolese, di presentare la nuova Divisione Customer Service, punto d'arrivo di un percorso che mette a sistema le competenze sviluppate nella casa madre e nell'intero Global Network Sacmi sul fronte dell'assistenza al cliente prima, durante e dopo la vendita. Attraverso avanzati pacchetti di servizi (Academy, Daily & Advanced Lifetime Support, Life Extension), il cliente può contare sull'affiancamento “totale” in ogni fase della fornitura.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy