MxGp Imola: trionfo di Jeffrey Herlings, Cairoli costretto al forfait

Pubblicata il 30 settembre 2018

Vai alla sezione Sport »

Kiara Fontanesi
Imola. Nulla da fare contro questo Herlings, il pilota olandese domina infatti le due manche del MxGp d'Italia sul tracciato ricavato all'interno dell'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Una straordinaria presenza di pubblico, 35.240 le presenze nei due giorni, ha fatto da cornice al trionfo di Jeffrey Herlings nell'ultimo round del Campionato mondiale motocross.
Un grande spettacolo a cui ha contribuito in maniera determinante la location, con la pista costruita tra il Paddock e la Collina della Rivazza; e un tracciato tecnico e spettacolare, ideato e costruito da Franco Ercoletti, presidente del Moto club Monte Coralli, e da Armando Dazzi, che ha permesso agli spettatori di godere di una vista pressoché totale della pista.

In gara 1 Herlings precede Gajser e Desalle. Quarta piazza per Paulin che anticipa Lieber e Seewer. Tony Cairoli, dopo la caduta nelle qualifiche, non ha partecipato alla gara per problemi fisici. Stesso ordine di arrivo nella seconda manche. Herlings sale così sul gradino più alto del podio seguito da Tim Gajser e Clement Desalle .

Nella MX2 trionfa il neo campione del mondo Prado che come Herlings concede la doppietta davanti al numeroso pubblico giunto all'autodromo imolese. In gara 1 ha preceduto Olsen e Jacobi. Quarto posto per Cervellin. Decimo l'altro italiano Furlotti.
Nella classifica combinata delle due manche Prado precede il danese Thomas Kier Olsen e lo statunitense Thomas Covington. Ottimo quarto posto per Michele Cervellin.

La gara di Imola ha avuto l'onore di celebrare la conquista del sesto titolo iridato da parte di Kiara Fontanesi. Dopo il secondo posto di sabato, la campionessa parmense si è letteralmente scatenata in gara 2, tenendo sempre a debita distanza la sua rivale più pericolosa, l'olandese Nancy van De Ven. Alla fine per Kiara è stato il trionfo, con la conquista del GP d'Italia e del titolo.
Purtroppo l'incidente patito ieri in qualifica, con una forte botta all'anca, ha costretto Antonio Cairoli al forfait, rendendo ancora più facile la cavalcata del campione del mondo Jeffrey Herlings nella MXGP. Il fuoriclasse olandese non ha lasciato scampo per l'ennesima volta ai suoi avversari, regolando in entrambe le manche Tim Gajser e Clement Desalle.
Già campione della MX2 ancora prima di scendere in pista, Jorge Prado ha voluto onorare il suo primo titolo aggiudicandosi entrambe le manche. Nella prima è stato aiutato anche dalla buona sorte, sotto forma di un guasto tecnico alla sua Honda che ha messo fuorigioco Hunter Lawrence, fino a quel momento saldo al comando. Nella seconda ha preso il largo dopo qualche giro, contenendo nel finale il ritorno dello scatenato australiano che ha compromesso le sue chance di vittoria con una brutta partenza.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy