Assessora Dhimgjini rappresenta la giunta circondariale nel Comitato consultivo misto

Pubblicata il 5 ottobre 2018

Vai alla sezione Salute »

Assessora Dhimgjini rappresenta la giunta circondariale nel Comitato consultivo misto
Imola. E' l'assessora al Welfare, Ina Dhimgjini, il rappresentante designato a rappresentare la giunta del Circondario al Comitato Consultivo Misto degli utenti dell'Ausl di Imola (Ccm). Onelio Rambaldi, presidente del Circondario e sindaco di Medicina, è stato designato invece come sostituto.
L'insediamento dell'assessora è avvenuto mercoledì 3 ottobre scorso, nel corso di una affollata seduta del Comitato consultivo misto.

Dopo le presentazioni di rito di tutti i membri - rappresentanti delle associazioni di volontariato del settore sociosanitario, delle organizzazioni di tutela dei cittadini e dell'Azienda USL di Imola - i Comitati, che hanno avuto svariate occasioni di approfondire le ipotesi di riorganizzazione della sanità metropolitana contenute del documento “Forme di integrazione nell'Area metropolitana di Bologna”, hanno definito collegialmente di produrre un proprio contributo da inviare alla Ctss Metropolitana.

“Riteniamo importante che gli organismi dell'Ausl di Imola di rappresentanza dei cittadini e di valutazione della qualità percepita dal lato degli utenti siano parte attiva del percorso di partecipazione che contribuirà a definire le linee strategiche e gli strumenti organizzativi dell'assetto sanitario metropolitano – ha spiegato la presidente del Ccm Carla Govoni – ed accogliamo con grande piacere tra di noi l'assessora Dhimgjini che ci ha più volte evidenziato la ferma intenzione dei nostri amministratori locali di tener conto di questi contributi. Parallelamente, il Ccm ed il Cuf (Comitato utenti familiari) continueranno nel loro intenso lavoro di partecipazione su tutti i temi della sanità e del socio sanitario che grande rilievo hanno per la cittadinanza. Tra gli obiettivi a breve termine, vogliamo riproporre con forza quelli della vaccinazione antinfluenzale per gli ultrasessantacinquenni, che anche lo scorso anno ci ha visto protagonisti e che riteniamo fondamentale; quello della valutazione della qualità percepita in ospedale che ci accingiamo a sviluppare insieme all'Ausl nel prossimo mese di novembre, e quello delle azioni proposte dal Piano Sociale e Sanitario locale”.

Anche la Presidente del Cuf, Anna Marchi, è intervenuta per presentare brevemente la rassegna 2018/2019 del Comitato “Oltre la Siepe”, che prenderà avvio il 10 ottobre e che è ormai un punto fermo del nostro territorio nella diffusione di una cultura dell'inclusione e della valorizzazione della differenza.

Da parte sua, l'assessora si è, prima di tutto, detta orgogliosa di far parte di un organismo così importante per i cittadini ed ha aggiunto “Ringrazio il Ccm per aver accolto l'invito a dare il proprio contributo al percorso partecipativo che sta proseguendo sulla analisi del documento 'Forme di integrazione nell'area metropolitana'. Come abbiamo ribadito, infatti, sulla sanità e sugli scenari futuri è indispensabile che sia l'intera Comunità, tramite il contributo di tutti, a pronunciarsi”

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy