Studenti in Europa, un bilancio positivo

Pubblicata il 23 novembre 2018

Vai alla sezione Scuola e Formazione »

Alcuni ragazzi al tavolo dei relatori
Faenza. Sono 160 ragazzi delle IV e V classi delle scuole superiori, provenienti da tre distretti scolastici dell'Emilia Romagna, che hanno realizzato durante l'anno scolastico 2017-2018 esperienze di alternanza scuola-lavoro, sia nelle modalità di tirocini in imprese europee che come work-based learning, (esperienze formative basate su un apprendimento sul lavoro) per realizzare progetti multimediali di comunicazione sociale. Nei giorni scorsi si è svolto a Faenza l'incontro di socializzazione sui risultati del percorso europeo di “alternanza scuola lavoro” realizzato con studenti delle province di Ravenna, Rimini e del circondario imolese, nell'ambito dei progetti M.Y.Europe e Moving youth round Europe, co-finanziati dal Programma europeo Erasmus plus.

La Fondazione Dalle Fabbriche ed Educazione all'Europa hanno presentato le prospettive future della loro progettualità Erasmus plus per il corrente anno scolastico, in partnership con la rete di scuole che da anni ha scelto l'Europa per formare i propri giovani.
Un solo dato: in due anni saranno utilizzati circa un milione di euro di finanziamenti europei per dare ulteriore professionalità ai giovani studenti del nostro territorio.
Edo Miserocchi, presidente della Fondazione Dalle Fabbriche, e Carmen Olanda, direttrice di Educazione all'Europa hanno ricordato che “Con queste iniziative continua il nostro impegno per inquadrare la formazione dei giovani in una prospettiva sempre più europea, aiutando le scuole a innovarsi nell'offerta educativa, rispetto ai bisogni delle imprese di nuove competenze e sollecitando le aziende del nostro territorio a valorizzare i giovani che scelgono di formarsi allargando i propri orizzonti”.

Significativo il supporto dato dal team professionale e motivato delle scuole in rete: gli Istituti Ginanni di Ravenna, Bucci, Oriani e Persolino-Strocchi di Faenza, il Polo Professionale di Lugo, lo Scarabelli-Ghini di Imola, l'Einaudi-Molari di Santarcangelo di Romagna, il Belluzzi-Leonardo Da Vinci di Rimini e il Savioli di Riccione, oltre ai Licei Dante Alighieri e Nervi-Severini di Ravenna, Ricci Curbastro di Lugo e Ballardini-Torricelli di Faenza, per i quali sarà organizzato un successivo momento di socializzazione e valorizzazione dei risultati. Decisivo per lo svolgimento dell'iniziativa anche il contributo di co-finanziamento stanziato dalla Bcc ravennate, forlivese e imolese.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.Iva 02226881205
Codice Destinatario: M5UXCR1


© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy