Castelanadel, tradizione, un Senna inedito e degustazioni speciali

Pubblicata il 30 novembre 2018

Vai alla sezione Cultura & Spettacoli »

A Castelanadèl
Castel San Pietro (Bo). Sarà un Castèlanadèl caratterizzato da "prodotti di alta montagna in salsa brasiliana". Sono le due novità principali di questo fine d'anno, un mercato particolare in piazza XX Settembre fra il municipio e la pista di ghiaccio e una mostra fotografica inedita in ricordo del grande campione di F1 Ayrton Senna, che sotto il Cassero aveva radici molto solide, a quasi 25 anni dalla sua morte avvenuta a Imola il 1° maggio del 1994.

Come ha spiegato l'assessore al Turismo l'assessore al Turismo Tomas Cenni "vogliamo sottolineare il nuovo progetto dei Prodotti di Montagna che il 15, 16 e 22, 23 dicembre saranno presenti nelle Casette di Natale in piazza XX Settembre, un progetto che valorizza il prodotto di qualità a km zero, come facciamo anche con altri eventi essendo Cittaslow, per il quale ringrazio Mario Montanari e Alberto Ventura della Regione che sono qui presenti, e la mostra che aprirà il 16 dicembre realizzata da due fotografi amici di Castel San Pietro Terme, Angelo Orsi e Mirco Lazzari, per ricordare il legame speciale di Castel San Pietro Terme con Ayrton Senna, del quale nel 2019 ricorrerà il 25° anniversario dalla scomparsa, un legame che rivive in una selezione di immagini che vuole raccontare non il personaggio sportivo ma l'uomo. La mostra, che presenta una settantina di foto, è gratuita, non ha nessun tipo di interesse economico, ed è stata finanziata con una quota dell'imposta di soggiorno".

"La mostra per noi è una tradizione, un modo per raccontare pezzi della nostra realtà – aggiunge la presidente di Pro Loco Raimonda Raggi -. Orsi e Lazzari raccontano uno spaccato di Castel San Pietro Terme attraverso l'amicizia vera, autentica che hanno avuto con Senna. In merito alla scelta di promuovere i Prodotti di Montagna, vorrei sottolineare che il valore aggiunto oggi sono i prodotti che caratterizzano il nostro territorio, perché quello che sta diventando raro, esotico, è proprio quello che troviamo nel nostro Appennino e nella nostra pianura, che spesso non viene adeguatamente valorizzato. Il progetto dei Prodotti di Montagna della Regione qualificherà le nostre proposte anche durante l'anno. Faremo tante degustazioni perché vogliamo dare forza a questi prodotti".

"Castel San Pietro Terme è storicamente molto vivace nella valorizzazione del territorio, delle eccellenze e dell'innovazione – ha dichiarato Mario Montanari, dirigente del Servizio Innovazione, qualità, promozione e internazionalizzazione del sistema agroalimentare della Regione Emilia-Romagna, presente insieme al funzionario Alberto Ventura - . L'iniziativa che si terrà qui a dicembre è la prima occasione nella quale viene evidenziata la linea di lavoro rappresentata dal Prodotto di Montagna, una forma di certificazione volontaria, introdotta dall'Unione Europea per valorizzare prodotti legati alle persone e ai saperi locali. E' un marchio di cui si può fregiare un produttore che produce su territorio montano e che lo fa riconoscere non solo per la provenienza ma soprattutto per la sua naturalità".

Alla presentazione sono intervenuti anche Angelo Orsi e Mirco Lazzari. "E' estremamente imbarazzante per me parlare di una persona di cui sono stato grande amico – afferma Angelo Orsi che ha seguito come fotografo 409 Gran Premi dagli anni 80 al 2006 -. E' la prima volta che espongo in pubblico queste foto, selezionate fra 350 immagini. Ringrazio Mirco e il Comune di Castel San Pietro Terme cui sono legato, anche per il tempo che ci ho trascorso tante volte con Ayrton. Eravamo in trasferta 250-300 giorni all'anno, ma solo in due posti Ayrton si sentiva a casa, in Brasile e nel triangolo Bologna, Castel San Pietro, Imola. A quei tempi non c'era il divismo di oggi. Un campione come Senna potevi incontrarlo per strada e parlare con lui. Da Schumaker in poi è cambiato tutto".
"Il progetto di questa mostra è nato dall'amicizia di Angelo con Ayrton e di Angelo con me – afferma Mirco Lazzari -, un'amicizia che ci fa lavorare ancora insieme dopo tanti anni. Gli scatti che esponiamo non ricordano il pilota ma la persona, le sue espressioni, la sua malinconia, che Angelo ha saputo cogliere, raccontano una Formula Uno che non esiste più, in cui i piloti erano più uomini e meno macchine, un mondo che ho vissuto solo attraverso l'amicizia e la collaborazione con Angelo, perché io all'epoca ero agli inizi come fotografo e vedevo Senna con gli occhi sognanti di un tifoso. Ho accettato volentieri di essere spalla di questo progetto, una mostra che dà emozioni".

Tornando a Castèlanadèl, ricordiamo che in più nelle domeniche 16 e 23 dicembre, le vie Cavour e
Matteotti saranno animate dalla Fiera dei Sapori di Natale, con prodotti natalizi e proposte enogastronomiche locali e di altre regioni. In piazza accanto alle Casette di Natale con i Prodotti di Montagna e alla pista di pattinaggio che torna per il terzo anno, c'è anche il tradizionale abete offerto dalla associazioni di categoria, mentre il presepe con statue a grandezza naturale realizzato da Gianni Buonfiglioli è stato collocato in piazza Acquaderni, insieme alla giostrina per i bambini. E poi sono tante come sempre le iniziative, pensate per animare il centro storico, dove famiglie castellane e visitatori potranno passeggiare, gustare prelibatezze e tipicità e fare shopping immersi nell'atmosfera della festa, con la possibilità di scegliere fra i numerosi momenti di intrattenimento in tutto il territorio. Altra importante novità è il potenziamento dei concerti di Natale nelle chiese, voluto da Amministrazione comunale e Pro Loco, non solo nel capoluogo ma anche nelle frazioni.

Grande apertura sabato 1 dicembre, in un suggestivo pomeriggio di festa nel centro storico a cura dell'Associazione Turistica Pro Loco in collaborazione con l'Amministrazione Comunale.
In preparazione dell'accensione delle luci, si formerà un corteo con le fiaccole. Il ritrovo sarà alle 17 presso la chiesa dell'Annunziata, dove saranno distribuite le candele. Il Corpo Bandistico guiderà il gruppo fino a giungere in piazza XX Settembre, dove l'accensione delle luminarie è prevista per le  17,30, alla presenza del sindaco Fausto Tinti e altri rappresentanti della giunta e dell'Amministrazione comunale. Seguirà il concerto di Natale dei bambini della scuola primaria Albertazzi. Dopo l'accensione delle luci natalizie, alle 18 circa si inaugureranno la collocazione del “Putto Ritrovato” al piano terra del Palazzo comunale e poi al primo piano la mostra del 16° concorso Donatella Zappi con i lavori dedicati al tema “Musicultura: punti vista”, a cura delle scuole primarie e dell'infanzia della Direzione Didattica statale di Castel San Pietro Terme (si potrà visitare per tutto il periodo natalizio negli orari di apertura del Comune). Infine il parcheggio di via Oberdan dall'8 dicembre al 5 gennaio sarà a sosta gratuita anche il sabato oltre alla domenica.

Programma completo su: www.comune.castelsanpietroterme.bo.it - www.prolococastelsanpietroterme.it - Facebook: Comune di Castel San Pietro Terme www.facebook.com/cspietro/ - Prolococastelsanpietro Terme.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy