Una classe impara la lingua dei segni per dialogare con compagna non udente

Pubblicata il 27 dicembre 2018

Vai alla sezione Cronaca »

Una classe impara la lingua dei segni per dialogare con compagna non udente
Faenza. Il "regalo di Natale" più bello. Un regalo non materiale infiocchettato con tanto di pacco dono, vestiti o gioielli, ma una cosa che viene dal cuore.

Una classe dell'Istituto tecnico "Oriani" di Faenza ha deciso di conoscere e imparare la lingua dei segni per riuscire a comunicare con una compagna non udente e parzialmente non vedente.

Si parla spesso con superficialità dei giovani troppo dediti ai social e non alla vita reale, invece questi alunni hanno sentito la necessità di comunicare  con la compagna, un'amica vera con la quale confrontarsi e dialogare. Una giovane socievole e determinata, che ha conquistato tutti sin dai primi giorni di scuola. E questo è stato il motore principale per l'attivazione del progetto dedicato alla Lingua italiana dei segni (Lis), particolarmente sentito dagli alunni e dall'intero consiglio di classe. I ragazzi hanno partecipato a diversi incontri con un'esperta riuscendo così non solo a creare relazioni più forti con la compagna ma instaurando una vita di classe inclusiva e tranquilla.

(fonte Ansa)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.Iva 02226881205
Codice Destinatario: M5UXCR1


© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy