Cambiavento

Attivarsi contro la violenza sulle donne è una responsabilità di tutti

Pubblicata il 23 novembre 2014

Vai alla sezione Violenza sulle donne »

Attivarsi contro la violenza sulle donne è una responsabilità di tutti
Un percorso durato praticamente un anno. E' quello che la Commissione Pari Opportunità del Comune di Imola ha avviato sul fenomeno della violenza maschile sulle donne. Tale percorso è giunto ad una prima sintesi frutto di analisi, di confronto fra le componenti e di verifica sullo stato delle cose nel territorio imolese. La sintesi, unitamente ad alcuni orientamenti e proposte, è stata riportata in un documento che, nel corso dell'ultimo mese, è stato presentato al Sindaco, alla Giunta comunale , ai Consiglieri comunali, all'ASP, all'ASL e al Circondario con l'obiettivo di rialzare l'attenzione sul tema e di sollecitare politiche efficaci e verificabili nei risultati. Il documento individua la natura e le circostanze in cui la violenza viene consumata e sottolinea la complessità del fenomeno, che richiede molta attenzione e sensibilità nel fornire supporto alle donne che subiscono violenza e che decidono di uscire dal tunnel costruendo un percorso di vita alternativo. 

 La violenza sulle donne è un fenomeno culturale
Il problema ha altresì radici profonde in una cultura che si fonda sullo stereotipo del potere maschile sulle donne, sul loro corpo, sulla loro capacità di autodeterminazione e che concepisce la relazione di coppia come una relazione di potere di un genere sull'altro. La violenza sulle donne è un fenomeno che riguarda tutti perché è sintomo del degrado delle relazioni sociali ed affettive e di disorientamento valoriale e produce effetti pesanti sulla collettività oltre che sui singoli, in particolare sui minori. Per questo la Commissione Pari Opportunità promuove domani sera Lunedì 24 novembre alle 18 presso il Circolo Sersanti, un incontro aperto al pubblico al quale sono stati invitati le istituzioni, i servizi territoriali e il mondo dell'Associazionismo. L'incontro ha l'obiettivo  di estendere la riflessione sul tema e sulla responsabilità della comunità per cambiare la cultura, il senso comune, gli stereotipi che alimentano un fenomeno che non è di natura solo privata e non è per addetti ai lavori. 

 Le norme non bastano
L'arricchimento degli strumenti normativi degli ultimi anni, dalla Convenzione di Istanbul, alla legge sul femminicidio, alle direttive della Regione Emilia Romagna in merito, alla legge regionale sulle pari opportunità, alla convenzione dell'ANCI con la rete dei centri antiviolenza Di.re., non è sufficiente. Le leggi sono solo strumenti per contrastare il fenomeno e supportare le donne che lo subiscono, ma non sono utili più di tanto alla prevenzione, per la quale occorre un impegno corale e capillare.

 Cos'è la Commissione per le pari opportunità
La Commissione Pari Opportunità è istituita dallo Statuto del Comune di Imola. Ha funzioni consultive e di proposta nei confronti degli organi comunali (Consiglio e Giunta), nonché di sensibilizzazione. Esprime pareri sulle deliberazioni che riguardano e impattano sulla condizione delle donne nel territorio e fa capo all'Assessorato omonimo. Viene rinominata col rinnovo degli organi elettivi ed è composta dalle rappresentanti delle Associazioni femminili e da un numero discrezionale di donne con competenze in materia, selezionate fra le autocandidature presentate a seguito di un bando pubblico.

 

(V.G.)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl