Cambiavento

"Shark Tank" alla ricerca di aspiranti imprenditori

Pubblicata il 21 maggio 2015

Vai alla sezione Web & Media »

Nell'epoca dei talent show, dopo MasterChef e X Factor, arriva giovedì 21 e 28 maggio in prima serata su Italia 1 "Shark Tank", il primo business format al mondo per notorietà e ascolti, prodotto in più di 20 Paesi.
Shark Tank è un reality show statunitense trasmesso da Agosto 2009 sul canale ABC. Basato sul format televisivo giapponese Dragons' Den, a Shark Tank sono protagonisti aspiranti imprenditori che raccontano la loro idea e il loro business plan a potenziali investitori detti appunto "squali".

Cinque importanti imprenditori italiani metteranno i loro capitali a disposizione di personalità forti e affidabili che, presentando la propria startup, un'idea innovativa e il business plan più efficace, riusciranno a indurli a investire su di loro e sui loro progetti.Shark Tank
Cosa vorranno i magnati in cambio del denaro? Che percentuale della nuova società? Che percentuale dei profitti? Quanto saranno disposti a concedere i candidati? Quale dei diversi investitori saprà sconfiggere i colleghi nella trattativa per accaparrarsi un buon affare? La trattativa con gli aspiranti imprenditori sarà rapida e intensa e si svolgerà interamente davanti alle telecamere.
Alla fine di ogni puntata, se l'aspirante imprenditore e almeno uno dei 5 investitori raggiungeranno un accordo, le parti stipuleranno un autentico contratto legale, a telecamere spente. I magnati sono pronti a finanziare solo le idee più valide e convincenti, sono veri e propri squali che investiranno i propri capitali solo per guadagnare.
                           Shark Tank1
Tra i cinque businessman troviamo anche Gianluca Dettori, quarantottenne torinese amico di LugoNextLab (noto acceleratore d'impresa lughese) che proprio a dicembre dello scorso anno, ospite nella cittadina romagnola, raccontava le logiche secondo cui opera nel scegliere le startup su cui investire.
Nel mirino, i progetti ad altissima crescita e in settori molto innovativi.
Ci sono delle opportunità di mercato che si creano molto rapidamente, per esempio internet in questi ultimi anni, la sua crescita è avvenuta nel giro di poco più di dieci anni.
Mille dollari investiti in Facebook nel 2005 valgono oggi 624mila dollari (un ritorno sull'investimento del 624%), oppure mille dollari investiti in Airbnb nShark Tank2el 2009 valgono 589mila dollari quattro anni più tardi.


(da sinistra: Raffaele Clò Presidente Fondazione CML Lugo, Gianluca Dettori, Giacomo Melandri Presidente Lugonextlab, Davide Ranalli Sindaco di Lugo, Natalino Gigante Presidente della Camera di Commercio di Ravenna)


Gianluca Dettori è presidente e fondatore di dpixel, società di venture capital che investe nel campo digitale, software e del commercio elettronico e che ha all'attivo un programma di scouting nazionale itinerante, il BarcamperGianluca Dettori.
Laureato in Economia all'Università di Torino, ha fondato ed è stato il primo presidente dello IAB (Internet Advertising Bureau) in Italia, co-fondatore di First Generation Network, Associazione Techgarage e mentore Fullbright. Nel 1999 ha co-fondato Vitaminic, una piattaforma attraverso cui vendere musica online, in formato digitale, la stessa idea che quattro anni dopo porterà Steve Jobs a lanciare iTunes.

Con 150 mila band per un totale di 500 mila musicisti e 5 milioni di brani musicali, Vitaminic era leader in Europa, gestendo un team di 150 persone su 8 mercati e portandola alla quotazione sul Nuovo Mercato di Borsa Italiana nel 2000.
Negli ultimi 10 anni ha seguito personalmente decine startup nel settore digitale e medicale. Nel 2013 ha ricevuto l'incarico di advisor della Commissione Europea, in merito al progetto FF-PPP Future Internet Accelerators, che ha finanziato 16 acceleratori di startup in Europa.
Scrive di Internet e Venture Capital su Wired, Nova de "Il Sole 24 Ore" e Chefuturo, oltre che sul suo blog dgil.uz. Suona la batteria e ama il surf.

I cinque businessman, Fabio Cannavale (presidente di lastminute.com group), Mariarita Costanza (direttore tecnico Macnil - Gruppo Zucchetti), Luciano Bonetti (presidente Foppapedretti), Gianluca Dettori (presidente e fondatore Venture Capital pixel) e Giampietro Vigorelli (pubblicitario), hanno ben chiaro in mente cosa funziona e cosa è destinato al fallimento. Non si faranno scrupoli a mettere a nudo i punti deboli di un'idea o di una persona, se non saranno convinti della propostaShark Tank 3.


Il prossimo 4 e 5 giugno Dettori sarà tra i relatori presenti a Smau Bologna (BolognaFiere).
L'evento farà il punto, insieme ad istituzioni del territorio e grandi player del digital, sulle politiche a supporto dell'innovazione, i risultati ottenuti e le strategie della nuova programmazione europea. Un punto di vista concreto e orientato al risultato, a beneficio delle Pmi, per facilitare la convergenza tra obiettivi europei, indirizzo regionale e fabbisogni di sviluppo delle Pmi dell'Emilia-Romagna.
In chiusura si terrà il Premio Innovazione Digitale, un riconoscimento dedicato ai più innovativi progetti di adozione del digitale nelle imprese del Centro-Nord.
L'iniziativa è volta a condividere le esperienze virtuose delle imprese del territorio affinché possano diventare un esempio concreto per altre imprese e favorire, così, lo sviluppo digitale del territorio.
Durante i due giorni di Smau Bologna Startup, spin-off, incubatori, centri di ricerca, università e acceleratori di innovazione, insieme ad imprese del settore digital, alle istituzioni del territorio e ai Digital Champions emiliano-romagnoli, accenderanno il dibattito sulla nuova manifattura digitale e sulla stampa 3D, sulle strategie della nuova programmazione europea a supporto delle PMI, sui contributi e strumenti finanziari alle imprese e molto altro.
Tra i tanti espositori anche l' acceleratore d'impresa Lughese LugoNextLab.
(Luca Poggiali)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl