Cambiavento

Dynamo, un centro servizi per la mobilità in bicicletta

Pubblicata il 25 settembre 2015

Vai alla sezione Comunità »

Dynamo, un centro servizi per la mobilità in bicicletta
Bologna. Chi non ha mai vissuto l'esperienza del furto della propria bicicletta? E quante volte da pendolari uscendo dalla Stazione ferroviaria di Bologna abbiamo visto biciclette assicurate a qualche ringhiera o palo con spesse catene serrate con grossi  lucchetti rigorosamente chiusi? E ancora, è mai capitato di notare biciclette mutilate di qualche pezzo sottratto da furbi in cerca di pezzi di ricambio a prezzo nullo, ridotti a rottami urbani incatenati? Rottami finiti per essere involontari arredi urbani di un'epoca moderna abituata a tempi lunghi di rimozione. Potrebbe essere al capolinea l'epoca della ricerca di bici di scarto acquistate a pochi euro per agevolare la condizione di pendolari che devono spostarsi in città dopo essere scesi da un treno. 

Arriva Dynamo per la mobilità sostenibile
A Bologna infatti arriva la prima velo stazione, che offre servizi, cultura, pause di intrattenimento e socializzazione agli amanti della bicicletta e a chi ama muoversi su due ruote scegliendo la mobilità pulita e a impatto zero. L'Inaugurazione, venerdì 25 settembre in via Indipendenza 71/Z alle 18, con attività che si estenderanno a sabato 26. La velo stazione occupa i locali di uno storico garage per auto. Ubicazione strategica, situata accanto alla Stazione delle corriere e ad un passo da quella ferroviaria, dove transitano ogni giorno centinaia di persone fra cui moltissimi pendolari. Uno spazio nelle mura storiche della città, sotto il Pincio del Parco della Montagnola, praticamente in centro storico e dove, dopo la chiusura del garage, è stato ospitato, un paio di edizioni fa, un progetto di Artefiera a cura di Romeo Castellucci.
Da oggi quello spazio trova una vocazione permanente grazie al progetto dell'Associazione Salvaciclisti Bologna che ha vinto il bando “Incredibol” del Comune di Bologna meritandosi l'assegnazione dello spazio ad opera dell'Amministrazione pubblica bolognese.

Servizi per biciclette ed altro: uno spazio unico
Dynamo è un progetto di rigenerazione nato per contribuire alla costruzione dell'identità di una Bologna in movimento. Sarà un parcheggio custodito per biciclette e offrirà diversi servizi ai ciclisti. 600  i posti bici all'apertura per il primo anno, che diventeranno 1200 nei prossimi 3 grazie all'investimento di 1 milione di Euro a carico del Comune e della Regione Emilia Romagna per l'adeguamento dei locali che consentirà di completare la realizzazione del progetto. Diversi sono i servizi offerti oltre al parcheggio custodito aperto 7 giorni su 7 con antifurto e videosorveglianza. Gli utenti potranno disporre di un servizio di bike-care che consiste nella esecuzione di piccole riparazioni. Essi potranno parcheggiare la bici e ritirarla aggiustata. Provvede al servizio un network dei migliori artigiani e negozi della bicicletta del territorio, che fa capo a Dynamo e  verso cui gli utenti vengono orientati per gli acquisti e le riparazioni più importanti. Dynamo sarà inoltre il punto di partenza e di arrivo per i cicloturisti di tutta Europa che vorranno scoprire sui pedali la città di Bologna e il territorio dell'area metropolitana, grazie al programma di viaggi dedicato al cicloturismo urbano di Biciviaggiare. Percorsi attraverso la Street art, l'architettura , la storia sociale curati da reti di professionisti e ricercatori. Non mancherà un servizio di rental bike, per noleggiare biciclette, anche con pedalata assistita, per poche ore, qualche giorno o diversi mesi per uso singolo o di gruppo. Sarà inoltre possibile avvalersi del servizio UBM (Urban Bike Messanger) per l'effettuazione di consegne veloci e puntuali a impatto zero rivolto a privati ed aziende con un trasporto fino a 50 Kg.I 1000 mq di superficie per un altezza di 8-12 metri ospiteranno eventi legati alla cultura, alla musica, all'arte e al teatro. Gli spazi di Dynamo saranno disponibili anche per attività di formazione di associazioni, fondazioni, aziende, imprese creative. Nel cortile sarà allestito un bike cafè per una pausa caffè o mangiare un boccone prima di prendere il treno. Infine un servizio di consulenza e comunicazione con la partnership di Bikenomist propone alle agenzie e ad enti di promozione la realizzazione di campagne di comunicazione marketing territoriale e brand per la mobilità nuova. 

Dynamiche verso una nuova frontiera della mobilità
Dunque pare che la prospettiva di una mobilità sostenibile a impatto zero diventi una realtà in continua estensione ed evoluzione, non solo per i numerosi appassionati della bicicletta ma per tutti coloro che si muovono in città ogni giorno scegliendo la bici come mezzo ordinario e prevalente di locomozione. Dopo l'inaugurazione della tangenziale ciclabile di sabato scorso che percorre i viali bolognesi e dopo la mobilitazione che da gennaio ha raccolto oltre 60.000 firme on line per il ripristino dell'abbonamento bici+treno a prezzi accettabili, il popolo delle due ruote segna un altro punto importante che indica una nuova frontiera della mobilità urbana sul territorio. Tuttavia c'è ancora molto da fare tant'è che  è stata attivata da febbraio la pagina Facebook “treno+bici” da cui si possono apprendere gli aggiornamenti dell'impegno che gli inossidabili delle due ruote, collegati in rete,  continuano a condurre per ottenere un abbonamento treno + bici uguale per tutto il territorio nazionale e servizi per i ciclisti a bordo treno più consoni e adeguati alle esigenze di chi viaggia con la bicicletta appresso.

Per consultare il programma e le iniziative www.dynamo.bo.it.

 
(Virna Gioiellieri)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl